QR code per la pagina originale

Mac con M1: un bug impedisce di uscire dal salvaschermo

Spunta un'altra magagnetta dei Mac M1: su alcuni modelli, a caso, parte lo screensaver e per uscirne è un delirio.

,

In macOS Big Sur c’è un bug che sta facendo saltare i nervi agli utenti con Mac ARM. In pratica, di tanto in tanto e senza apparente motivo, su alcuni modelli parte il salvaschermo e non c’è verso di uscirne coi mezzi convenzionali.

Quel che accade in buona sostanza è questo. Uno sta facendo i fatti suoi sul MacBook Air, MacBook Pro o Mac mini con M1, e a un certo punto parte lo screensaver senza preavviso. E da quel momento in la Scrivania non è più disponibile: il cursore del mouse/trackpad c’è e si muove, ma non induce la disattivazione dello screensaver.

“Sto sperimentando lo stesso problema” spiega Squeaks2369 sulle pagine del supporto Apple. “MacBook Air M1. Big Sur 11.0.1. Succede con due account diversi, entrambi con lo screensaver disabilitato. Non c’è verso di uscire dal salvaschermo, se non chiudendo e riaprendo lo schermo. Succede diverse volte al giorno, e sempre quando si usa in modo attivo il computer. In base a quel che si legge sui forum, anche altri hanno lo stesso problema.”

Esiste perfino un video che documenta lo strano fenomeno.

Possibili Soluzioni

Fermo restando che l’unica vera soluzione è un aggiornamento di macOS, ci sono un paio di escamotage che è possibile mettere in atto per risolvere nell’immediato. La disabilitazione del Cambio Rapido Utente in Impostazioni → Dock e barra dei menu impedisce al bug di presentarsi, ma d’altro canto rende anche impossibile passare velocemente da un account all’altro.

In alternativa, si può chiudere e riaprire lo schermo nei MacBook Air e MacBook Pro; sul mini invece funziona la combinazione di tasti Comando-Maiuscolo-Q per tornare alla pagina di login (produce il log-out immediato dell’utente) oppure una pressione leggera del pulsante di accensione o Touch ID.

Problemi di Gioventù

La notizia di oggi non preoccupa di per sé; è evidente infatti che si tratti di un problema software che verrà preso di petto al primo aggiornamento utile e, si spera, imminente. Ma colpisce e fa notizia perché è uno dei tanti problemucci di gioventù esibiti dalle nuove macchine.

Non molti giorni fa, per esempio, parlavamo dei problemi di connettività Bluetooth dei Mac con M1 e che porta a frequenti disconnessioni e a instabilità coi dispositivi senza fili. A cui si aggiungono le note limitazioni hardware/software che rendono i Mac M1 un prodotto sostanzialmente immaturo. E intendiamoci: nel medio e lungo termine la decisione di abbandonare Intel ripagherà Apple e utenti, ma fino a quando la transizione ad ARM non sarà del tutto completata, meglio attendere che la situazione si stabilizzi.

Acquista su Amazon

MacBook Air 13″ con M1

MacBook Air 2020 con processore M1

 

MacBook Pro 13″ con M1

MacBook Pro 13" 2020 con M1

 

Mac mini 2020 con M1

Mac mini 2020 con M1

Non lasciatevi scoraggiare dalle eventuali difficoltà di approvvigionamento del modello che vi interessava: aggiungetelo al carrello e ordinatelo anche se non è disponibile o se la consegna è lontana nel tempo. La logistica di Amazon è molto rapida, e ragionevolmente entro qualche giorno la spedizione partirà, dando a voi la precedenza. In alternativa, fate clic su “Iscriviti” per sapere tempestivamente quando tornerà disponibile; e comunque, se lo trovate altrove potete sempre annullare l’ordine.