QR code per la pagina originale

iPhone 14 e oltre: arriva la fotocamera hole-punch

Secondo gli analisti, nel 2022 Apple dirà effettivamente addio al Notch per introdurre la cosiddetta fotocamera punch-hole. Ecco iPhone 15.

,

Aggiornamento del 29 marzo 2021

Notch eliminata in favore della fotocamera hole-punch, processore A16, modem 5G Snapdragon X65 10, processo di fabbricazione a 4 nanometri. Ecco aspetto, feature e caratteristiche hardware di iPhone 14.

Il Problema di Apple

iPhone 14 senza Notch: avrà fotocamera hole-punch

La buona notizia è che Apple sta realmente lavorando per eliminare il Notch da iPhone 13 e iPhone 14, cioè lo spazio sottratto al display e destinato a fotocamera e sensori; la cattiva notizia è che resterà comunque un foro nero al suo posto: è la cosiddetta fotocamera hole-punch.

Lo ha rivelato l’affidabile Ming-Chi Kuo in queste ore, con una ricostruzione resa possibile dalle soffiate in catena di montaggio. Gli iPhone del 2022, “quanto meno quelli di punta”, spiega l’analista, “abbandoneranno il design a notch per adottare quello hole-punch.” Ovvero il foro nel mezzo dello schermo che serve per la fotocamera e che comprare in molti dispositivi della concorrenza.

E d’altro canto, gli utenti chiedono un telefono con schermo infinity edge-to-edge, e dunque da qualche parte la fotocamera andrà pur messa; perché allo stato attuale non c’è modo di infilarla sotto lo schermo mantenendo una definizione adeguata, e soprattutto senza interferenze.

E i Sensori Face ID?

Sensori Face ID

La domanda a questo punto è inevitabile. Che fine farebbero i tanti sensori e il microfono che attualmente popolano il Notch? Dove sarebbero ricollocati l’Illuminatore flood, la fotocamera a infrarossi, il sensore di luce ambientale e il proiettore di punti? Mistero, perché l’analista non lo spiega.

Forse Apple ha trovato il modo di stipare tutto sotto al pannello OLED; l’unica (indicibile) alternativa che ci viene in mente è che abbia deciso di eliminare del tutto il Face ID per sostituirlo con il Touch ID integrato nel display. Ma sarebbe uno scenario francamente impensabile, dopo tutti questi anni.

Poi per carità, a questo punto è questione di gusti. C’è chi, nel mondo Apple, sostiene che tra il foro dei Samsung Galaxy S21 e il Notch, sia meglio quest’ultimo perché almeno c’è e si fa notare senza ritegno; e ciò costringe gli sviluppatori a tenerne conto quando creano le loro app. Il foro che il mondo Android tenta invece di nascondere starebbe sempre in mezzo, e di fatto creerebbe un “Notch virtuale” cioè una porzione di schermo che gli occhi tendono a ignorare.

Samsung Galaxy S21 e fotocamera punch-hole - NotchLa fotocamera hole-punch di un Samsung Galaxy S21. È piccola ma si fa notare.

De Gustibus. In ogni caso, non è ancora il momento di stracciarsi le vesti sulla questione. Per quanto ne sappiamo, infatti, iPhone 13 in arrivo a settembre continuerà a mantenere il medesimo design; anzi no, forse il Notch sarà un po’ più piccolo ma questa è un’altra storia.

iPhone 14 e iPhone SE 3

Per quanto ne sappiamo, iPhone‌ 14 espanderà ulteriormente il concetto di “telefono tutto display” inaugurato nel 2017 con iPhone X. Le feature attese sono interessanti:

  • Fotocamera hole-punch (piccolo foro come alcuni Samsung) e niente Notch
  • Modem e design Antenna 5G con Snapdragon X65 10 Gigabit
  • Chip A16 (processo produttivo a 4 nanometri)
  • Sistema termico a camera di vapore come sistema di raffreddamento
  • Design Unibody per la lente della fotocamera (design più piatto sul fondo del telefono)
  • Fotocamera Teleobiettivo più performante
  • Fotocamera ultra grandangolare aggiornata su tutti i modelli

A cui si aggiunge il rilascio -in primavera- dell’iPhone SE di terza generazione che doveva arrivare quest’anno e che invece pare sia stato rimandato al 2022.

iPhone 15 e Oltre

Più ci spostiamo in avanti nel tempo, e più per forza di cose le previsioni diventano difficili; nel senso che, con ogni probabilità, neppure a Cupertino hanno deciso con precisione quale strada seguire. In  base ai pochi elementi disponibili, tuttavia, possiamo affermare che iPhone 15 sarà la tavoletta senza soluzione di continuità che sognava Jonathan Ive, con queste caratteristiche:

  • Schermo edge-to-edge reale senza Notch né fori per la fotocamera
  • Sensore Touch ID integrato nel display
  • Fotocamera con sistema di lenti periscopico
  • Chip A17 con processo produttivo a 3 nanometri
  • Modem 5G progettato da Apple (addio Qualcomm, quindi)

Per il 2023 inoltre c’è pure chi vaticina l’arrivo di un iPhone pieghevole a conchiglia, ma a questo punto parliamo veramente dell’iperurano. Quel che è certo è che Apple sta battendo questa strada per vedere se porta a idee degne di essere sviluppate; ma ora come ora è impensabile poter fare previsioni certe.

Leggi anche: iPhone 13, display always-on e memoria fino a 1TB