AirPower, non tutto è perduto (ma sarà più piccolo)

A quanto pare, Apple non ha abbandonato del tutto l'idea di lanciare un tappetino di ricarica wireless con la mela. Solo che sarà più piccolo di quel che pensavamo.

AirPower Lancio 2020

Penavamo che ci avessero messo la croce sopra, e invece no. In una nota agli investitori dell'affidabile Ming-Chi Kuo, si legge che Apple non avrebbe affatto abbandonato il progetto di lanciare un tappetino di ricarica wireless: AirPower arriverà, ma in un formato più piccolo rispetto a quello inizialmente atteso.

A distanza di un anno dalla cancellazione del progetto, gli ingegneri Apple tornano a baloccarsi con un tappetino a induzione, e pare che un prototipo sia in dirittura d'arrivo. I precedenti esperimenti erano stati accantonati per via dei livelli insoddisfacenti di prestazioni raggiunte: troppo calore e troppe interferenze rendevano il dispositivo inaffidabile. In origine, AirPower avrebbe dovuto caricare iPhone, Apple Watch e AirPods a prescindere da come venivano posizionati, mentre sugli schermi dei dispositivi comparivano i livelli di carica.

Doveva arrivare a fine 2018, ma poi non se ne è saputo più nulla. Ora però tornano all'attacco: "AirPower non è morto" scrive su Twitter il leaker Jon Prosser. "Il progetto torna di nuovo attivo, internamente. Non c'è alcuna garanzia che riusciranno a finalizzarlo e rilasciarlo, ma non hanno ancora rinunciato e stanno cercando di re-ingegnerizzare le bobine per disperdere più efficacemente il calore. Il prototipo è in arrivo."

E in effetti, la cosa era stata vaticinata pure da Ming-Chi Kuo che, solo pochi mesi fa, parlava di un "mat di ricarica wireless più piccolo" senza entrare troppo nei dettagli. Ora, invece, sappiamo che qualcosa bolle in pentola; quando e se vedrà le luci della ribalta, tuttavia, non è dato sapere.

Acquista su Amazon:

Belkin PowerHouse Dock di Ricarica, per iPhone e Apple Watch senza fili a 149,99€


Caricatore Wireless 3 in 1 per Apple Watch, iPhone e AirPods a 26,99€

  • shares
  • Mail