QR code per la pagina originale

AirPods in classe, un trucco per copiare senza farsi scoprire

Una volta si usavano i foglietti; ora invece, per passarsi informazioni, gli studenti utilizzano iPhone e AirPods, con un trucco geniale.

,

Ai tempi non esisteva tutta la tecnologia dei nostri giorni, e per barare al compito in classe ci si organizzava con quel poco che si aveva: carta, penna e tanto ingegno. Chi scrive, ad esempio, si appuntava a matita informazioni utili -con font lillipuziano- tra gli interstizi del vocabolario di latino; e ci si metteva talmente tanto tempo che, alla fine, quasi non serviva più: l’atto stesso di scriverle con tanta meticolosità bastava a fissare le nozioni nella mente. Ma le cose, oggigiorno, si fanno in modo diverso.

Una chitarra elettrica fatta con 106 iPhone (e funziona pure!)

Una gruppo di ragazzi statunitensi ha infatti escogitato un metodo decisamente più moderno ed efficace. In pratica, si scambiano tra di loro uno degli auricolari, e poi usano Google Traduttore per farsi leggere i messaggi.

Volendo, grazie a iOS 13.2, si può ottenere lo stesso risultato selezionando un testo nell’app Note e chiedendo a Siri di leggerla ad alta voce; se gli auricolari sono connessi, l’audio verrà veicolato su di essi anche se sono indossati da due utenti diversi.

Ovviamente, affinché il trucco funzioni, è necessario possedere capelli lunghi o almeno un cappello Emo, e tanta destrezza nel digitare senza farsi beccare dal prof. E voi, quali escamotages usate (o usavate) per copiare in classe? Ditecelo nei commenti, su Twitter o sulla nostra pagina Facebook.

Acquista su Amazon:

Video:Apple Glasses, spettacolare video concept