iPhone 9: feature, design e prezzo di lancio in Italia

Ed ecco quando verrà lanciato iPhone 9, il successore di iPhone SE. Avrà scocca in vetro, cornice metallica, pulsante Home, niente jack cuffie e spessore superiore a quello di iPhone 8.


Aggiornamento del 10 febbraio 2020

Aggiornamento: Lo scorso gennaio, Bloomberg aveva anticipato che la produzione di massa del nuovo iPhone mignon sarebbe iniziata in questi giorni, il che significa che l'annuncio verrà fatto probabilmente già a marzo. Ora siamo in grado di dirvi di più, e di segnalarvi pure il prezzo di lancio italiano, sempreché il Coronavirus non crei ulteriori problemi.

iPhone 9: Dimensioni e Feature


Creato da Onleaks, il dispositivo che vedete nelle immagini di questo post è il successore di iPhone SE, quello che abbiamo temporaneamente ribattezzato iPhone SE2 o iPhone 9.

Nei rendering si vede un dispositivo che sembra un ibrido tra iPhone 8 e iPhone X, con display LCD da 4.7", pulsante Home fisico con Touch ID, processore A13 Bionic e niente 3D Touch come nelle ultime generazioni di iPhone; forse includerà il supporto ad Apple Pencil, ma date le piccoli dimensioni dello smartphone, la cosa in tutta franchezza appare un filo improbabile. Spiccano infine la cornice lucida e stondata, la scocca posteriore in vetro (preludio alla ricarica wireless) e l'assenza di jack cuffie.

A quanto pare, infine, iPhone 9 (o iPhone SE2) avrà uno spessore di 7.8mm, il che lo renderà circa 0.5mm più spesso di iPhone 8, mentre altezza e larghezza del dispositivo resteranno virtualmente identiche all'8: 138.5mm x 67.4mm. Queste misure, si legge, sono da prendersi come definitive.

iPhone 9: Lancio e Prezzo Italiano


Se tutto va come previsto, dunque, appuntamento al mese di marzo 2020, in ossequio col lancio della precedente generazione, a un prezzo italiano che potrebbe aggirarsi attorno ai 459€ tutto incluso per il taglio da 64GB. Questi rumors, inizialmente fatti da Ming Chi Kuo nelle scorse settimane, sono ora avvalorati pure da Fast Company, il che rende lo scenario sempre più probabile. Ma c'è un'incognita di cui occorre tenere conto: gli impianti Foxconn di Zhengzhou stanno registrando importanti ritardi a causa dello scompiglio creato dal Coronavirus.

In teoria, infatti, l'inizio della produzione di massa era previsto per il 2 febbraio, dopo il Capodanno lunare; ma a causa della crisi creata dal Coronavirus (2019-nCoV), è praticamente certo che il pieno potenziale produttivo è stato rimandato di almeno una settimana. Attualmente siamo al 40-60% del pieno potenziale, ed è per questo che nei giorni scorsi il noto analista ha abbassato del 10% le consegne di iPhone previste per il primo trimestre del 2020, dai precedenti 40 milioni di unità agli attuali 36 milioni.

  • shares
  • Mail