Il 2015 di Apple: 4 nuovi record per App Store

Il 2015 è iniziato in modo spumeggiante per Apple con nuovi record di vendite e fatturato. Merito di iPhone e dell'App Store, ovviamente.

apple-record_vendite


Il 2015 non è quasi neppure iniziato, e Apple ha già annunciato festante i più recenti risultati di vendite, fatturato e download. E le cose sono andate benissimo per merito di iPhone ed iPad, dell'ecosistema iOS e ovviamente dell'App Store, con exploit registrati in particolare durante le festività. Ecco gli ultimi 4 record della mela.

Il primo record riguarda il fatturato di App Store; durante la prima settimana di gennaio, sul bazaar Apple del software sono stati spesi qualcosa come mezzo miliardo di dollari in applicazioni e acquisti In-App. Durante il Capodanno, poi, i download hanno toccato un picco mai raggiunto prima.

E c'è da considerare che il 2014 aveva visto il fatturato aumentare del 50%, con un giro d'affari di oltre 10 miliardi di dollari solo per gli sviluppatori. Fino ad oggi, e siamo al secondo record, Apple ha rigirato a questi ultimi un totale di 25 miliardi di dollari derivanti dalla vendita di giochi e applicazioni mobili.

“Quest’anno ha avuto un inizio entusiasmante, dopo un anno da record per l’App Store e la nostra community di sviluppatori,” ha dichiarato Eddy Cue, Senior Vice President Internet Software and Services di Apple. “Siamo orgogliosi della creatività e dell’innovazione che gli sviluppatori sanno infondere alle app che creano per gli utenti di iOS, così come siamo orgogliosi del fatto che la community abbia già guadagnato oltre 25 miliardi di dollari.”

Ovviamente, il comunicato stampa celebra le innovazioni del linguaggio di programmazione Swift introdotto con iOS 8, il lancio di HealthKit, la comodità di Apple Pay e l'innovazione di HomeKit, dimenticando tuttavia il caos degli aggiornamenti, i problemi visti con l'app Salute, o le tante storture che Steve Jobs non avrebbe mai tollerato. Ma questa è un'altra storia.

Terzo record. L'iniziativa Apps per (RED) lanciata al posto del Black Friday ha permesso a Cupertino di rigirare ben 20 milioni di dollari solo in questo trimestre al Fondo Globale per la lotta all’AIDS. Portando così a oltre 100 milioni di dollari l’ammontare delle donazioni dall’inizio della collaborazione col progetto.

Infine, con un cinguettio lanciato da Tim Cook in persona, scopriamo il quarto record della mela: negli USA, Apple ha generato o supportato la creazione di 1.027.000 posti di lavoro, 627.000 dei quali dipendono da App Store. I dipendenti diretti, invece, ammontano a 66.000 unità solo negli Stati Uniti. Una manna dal cielo, di questi tempi.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: