Evento Apple il 25 marzo 2019: rivivi la magia del Live

L'Evento Apple del 25 marzo 2019 è iniziato. Ecco come seguire la diretta Live.

  • 17.54

    Il Live sta per iniziare...

  • 17.58

    Come da programma, ci sono un sacco celebrità di Hollywood : attori, produttori, registi come Tim Robbins, Hailee Steinfeld, Mark Duplass, and Ronald D. Moore

  • 17.59

    Ma quanto è figo lo Steve Jobs Theater?

  • 18.02

    Apple mostra un video di presentazione

  • 18.03

    Tim Cook sale sul palco. "Come potete vedere, oggi sarà un evento un po' diverso dal solito." Cioè meno interessante? Chissà...

  • 18.04

    Come ampiamente previsto, Tim Coon conferma che oggi si parlerà solo di servizi. Niente AirPower, in altre parole.

  • 18.04

    Servizi, Hardware e Software. Le tre chiavi di volta di Cupertino.

  • 18.06

    "I servizi devono essere facili da usare, avere un'attenzione senza precedenti a dettagli, e devono essere progettati per mantenere al sicuro le informazioni private e personali."

  • 18.07

    Si comincia con Apple News.

  • 18.08

    Oltre 5 miliardi di articoli letti ogni mese. Secondo Cook, Apple News è la principale app di notizie al mondo.

  • 18.08

    Apple News introdurrà le riviste. "Le riviste sono iconiche e parte della nostra cultura. Ci educano sul mondo, ci formano e informano e divertono."

  • 18.10

    Apple News+ è il nuovo servizio Apple dedicato alle riviste e i periodici.

  • 18.11

    Un video introduttivo mostra un'intervista a importanti fotografi, giornalisti e esperti del mondo della moda, dell'informazione.

  • 18.12

    Ci sono un sacco di importanti riviste, nel video: Vogue, Billboard, Popular Science, The New Yorker, Sports Illustrated, Fortune e altre, Wired, The Wall Street Journal,GQ. Fast Company. Esquire. People. Food & Wine, Car and Driver, The Food Network Magazine.

  • 18.14

    Sale sul palco il responsabile Apple del Design di Applicazione.

  • 18.15

    Apple News+ sarà gratuita per tutti, ma con gli abbonamenti a pagamento, ci saranno molti più contenuti.

  • 18.16

    Le copertine delle riviste sono animate. Sembra di vedere una rivista di Harry Potter.

  • 18.16

    Design estremamente immersivo, con immagini a tutto schermo, infografiche, tavola dei contenuti e molto altro. Somiglia ad altre app simili ma è molto ben fatta e piacevole da consultare.

  • 18.17

    All'interno di Apple News c'è un nuovo tab News+ con le "Mie Riviste", una sezione per scorrere il catalogo, le riviste consigliate, oppure le varie categorie.

  • 18.19

    Stessa identica esperienza anche su iPad

  • 18.20

    A dire di Apple, saranno presenti oltre 300 riviste, incluse Golf Digest e The Hollywood Reporter. A questo punto ci domandiamo che accadrà per il mercato italiano...

  • 18.21

    Apple promette di far rispettare la privacy. iPhone e iPad scaricheranno in blocco le riviste, ma poi sarà iOS a organizzare i consigli in base a quel che si predilige leggere. Apple non saprà nulla di cosa leggete, e soprattutto non lo sapranno gli inserzionisti e gli editori.

  • 18.22

    Il prezzo è di 9,99$ al mese, e la condivisione In Famiglia è gratuita. Purtroppo però si parte solo col mercato USA e Canada. In estate arrivano Australia e UK. Noialtri, non è dato sapere.

  • 18.24

    Tim Cook cambia argomento. Ora si parla di Apple Pay

  • 18.25

    "Milioni di utenti utilizzano Apple Pay ogni giorno per miliardi di transazioni (chi scrive ci ha pagato la spesa, oggi). Ma ora cambia tutto, arriva una importante novità.

  • 18.26

    Apple Pay potrà essere utilizzato anche per pagare i biglietti del bus o del treno.

  • 18.26

    E ora si parla però di Carte di Credito.

  • 18.27

    Arriva Apple Pay Card. La carta di credito di Apple.

  • 18.28

    Niente più lunghe attese: si ordina da iPhone e viene attivata entro pochi minuti.

  • 18.30

    L'app Wallet verrà aggiornata per mostrare tutte le spese fatte e quelle in arrivo (tipo bollette o abbonamenti). Permette di vedere quanto abbiamo speso. E l'intelligenza artificiale renderà finalmente comprensibili gli estratti conto della carta di credito. E ogni acquisto viene automaticamente raggruppato per comprendere dove vanno i vostri soldi. Sembra tipo N26 ma molto meglio.

  • 18.31

    Ogni volta che usate Apple Card, gli sconti, le promo e il cashback (soldi restituiti) vengono accreditati in tempo reale. E il cashback costituisce credito reale, soldi che potete spendere in qualunque negozio al mondo.

  • 18.32

    Apple Card calcola gli interessi in tempo reale. E mostra i costi reali quando si effettua un pagamento.

  • 18.33

    Apple Card non costa assolutamente nulla. Né se sforate i massimali, né se pagate all'estero. Non si pagano penali neppure se saltate un pagamento.

  • 18.34

    Apple Card è emessa da Goldman Sachs e va su circuito MasterCard.

  • 18.35

    Apple Card è sicura e protegge la vostra privacy. Apple non sa cosa avete comprato, dove e spendendo quanto. Tutta l'intelligenza artificiale che tiene traccia delle spese è su iPhone e iPad. Non sui server Apple, dunque niente pubblicità.

  • 18.37

    La carta di credito fisica è in titanio. È veramente bellissima. Non contiene firma, né scadenza né numero. Tutte queste informazioni non servono più con Apple Pay.

  • 18.38

    Apple Card arriva negli USA questa estate. Noi per ora ci attacchiamo al tram...

  • 18.39

    Tim Cook ora parla dell'App Store.

  • 18.42

    Arriva un nuovo servizio su App Store. Si chiama Apple Arcade ed è un abbonamento per giocare a tutti i giochi che volete su App Store.

  • 18.43

    Apple Arcade cambia tutti: giochi illimitati con un abbonamento.

  • 18.44

    Tra i partner, Disney, Sega, Lego, Cartoon Network, Konami e molti altri.

  • 18.46

    Con un unico abbonamento si può giocare a oltre 100 giochi unici e speciali, creati apposta per iPhone e non disponibili su altri canali. Si tratta di titoli unici nel loro genere, creati assieme ad Apple. Quindi non rientrano nell'iniziativa tutti gli altri giochi. Inoltre, ci si può giocare sia offline che online, e sia su iPhone e iPad, che su Mac e Apple TV. I salvataggi vengono salvati su iCloud.

  • 18.48

    Niente Acquisti In App, e in più controllo totale su figli, nipoti e studenti grazie all'integrazione con i controlli parentali di iOS. I giochi d Apple Arcade non raccolgono dati sugli utenti.

  • 18.49

    Niente pubblicità, ovviamente. E ciclicamente verranno aggiunti nuovi titoli. Apple in altre parole non vende più iPhone come prima, il mercato è saturo: e allora come continuare a far crescere il fatturato? Ed ecco l'idea (geniale) degli abbonamenti. Arriva in autunno in oltre 150 paesi al mondo, dunque sicuramente anche in Italia. I prezzi non sono stati comunicati.

  • 18.51

    Tim Cook cambia di nuovo argomento. Ora si parla di TV.

  • 18.51

    Arriva una nuova app per Apple TV...

  • 18.52

    Già oggi (negli USA) si può sottoscrivere diversi abbonamenti ai bouquet delle tv via cavo. La nuova app consentirà di vedere tutto quello che si desidera pagando solo quel contenuto, e non tutto il bouquet. E potete condividere i contenuti con la famiglia, e accedere ai contenuti già pagati in qualunque momento. Senza pubblicità, online o offline. Nella nuova app Apple TV.

  • 18.55

    L'app Apple TV diventerà ancora più intelligente. E cercherà di intuire cosa volete vedere, non appena finite un film o una serie.

  • 18.56

    In base ai gusti personali, a cosa guardate e agli abbonamenti che preferite, l'intelligenza artificiale vi proporrà quel che probabilmente volete vedere. Tutti i contenuti di tutti i siti, servizi e tv digitali, on demand, canali tematici etc sono presenti nell'app Apple TV. Non servirà più passare da un'app all'altra.

  • 18.59

    L'interfaccia è semplice e intuitiva, e ha tutto quel che si può chiedere ad un servizio di streaming on demand. Compreso sinossi, attori, trailer e molto altro.

  • 19.01

    Ovviamente non manca la sezione per bambini, sicura e priva di contenuti inappropriati.

  • 19.02

    La nuova app Apple TV arriva a maggio su iOS con un update software. E su Mac nei mesi successivi. E arriverà anche sulle Smart TV di Sony, LG, Vizio, Samsung e set-top box Roku e Amazon Fire TV.

  • 19.03

    La nuova app Apple TV arriverà anche in Italia. Per ora si parte da 10 mercati soltanto. Ci vorrà un po' di tempo, ma neppure troppo. Chissà, forse già entro la fine dell'anno?

  • 19.04

    Tim Cook torna sul palco. A quanto pare non è ancora finita qui...

  • 19.04

    Arriva Apple TV+

  • 19.06

    Arriva un servizio dedicato alle "migliori storie mai raccontate" al mondo. Per essere ispirati e conoscere le storie che fanno la differenza.

  • 19.07

    Un video mostra importanti registi e artisti del cinema. C'è Spielberg, ad esempio, e molti altri. Si intravede pure la Aniston, Reese Witherspoon, J.J. Abrams, Steven Spielberg e M. Night Shyamalan.

  • 19.11

    È la ricerca della perfezione del Cinema. Un sacco di chiacchiere, musica d'effetto e post produzione in bianco e nero. Ok, ma quindi?

  • 19.12

    Steve Spielberg sul paco dello Steve Jobs Theater.

  • 19.13

    Spielberg parla di Amazing Stories, un'apprezzatissima serie tv di fantascienza di qualche decennio fa.

  • 19.14

    Apple insomma si è schierata con Spielberg per creare una versione rinnovata della serie Amazing Stories. Storie di fantascienza targate Apple-Spielberg? La vogliamo SUBITO.

  • 19.15

    Reese Witherspoon e Jennifer Aniston hanno un nuovo show: The Morning Show. Sale sul palco anche Steve Carell.

  • 19.17

    Siparietto tra Steve Carell, la Aniston e la Witherspoon.

  • 19.18

    Ora sul palco c'è Jason Momoa. La nuova serie racconta di un virus che ha reso ciechi gli esseri umani.

  • 19.21

    "Questo è un mondo costruito in un modo che non si era mai visto prima." Quasi quasi ci hai convinto, e vogliamo scoprire anche questa serie. Si intitola "See"...

  • 19.22

    Ora sul palco c'è un attore comico, Kumail Nanjiani da Silicon Valley e Big Sick. Sarà il personaggio principale di "Little America" una serie che parla dei problemi, della vita comune dei migranti negli USA. Una frecciatina a Trump.

  • 19.26

    "Speriamo che Little America aiuti il pubblico americano a capire che non c'è "l'altro". Ci siamo solo 'noi'" We hope Little America will help the American viewer understand that there is such thing as the "other." Only "us."

  • 18.27

    Ora sul palco ci sono i personaggi di Sesame Street, una serie per bambini.

  • 19.30

    Ora J.J. Abrams e Sara Bareilles parlano di "Little Voice" una serie tv su una giovane cantante e musicista di New York che fatica per ritagliarsi un posto nel mondo della musica.

  • 19.35

    Ora ci fanno sentire la sigla della nuova serie. Suonata bene e cantata meglio. Non male.

  • 19.35

    E questo è niente. Molte altre serie arriveranno nel corso del tempo.

  • 19.37

    Apple TV+ sarà disponibile su tutti i dispositivi Apple e alcuni non Apple, senza pubblicità, con nuove aggiunte ogni mese. Arriva in autunno

  • 19.39

    Tim Cook ha un'altra "storia importante" da raccontare. Chissà che ci credevamo. Era solo Oprah Winfrey sul palco.

  • 19.42

    Oprah vuole "illuminare le coscienze" e cambiare il mondo grazie alla portata di Apple. Tolleranza, inclusione, relazioni tossiche, compassione, perdita, dipendenze e tutti i temi di cui tratta spesso la Winfrey.

  • 19.46

    Il progetto è di creare Apple Stories, uno stream continuo di storie. Per ora ci sono in programma due documentari sugli abusi nel posto di lavoro, chiamato Toxic Labor.

  • 19.46

    Tim Cook si è commosso: l'avete notato?

  • 19.47

    Siamo ai ringraziamenti finali. Contenti di questo live? Piaciute le novità? C'è da dire che praticamente sapevamo già tutto. Molte di queste cosette richiederanno del tempo prima che arrivino da noi. Fateci sapere cosa vi è piaciuto di più e cosa invece no. Poi, ci ritroviamo sempre su queste pagine per inconsueti approfondimenti. Grazie di averci seguito, e buona serata.

I Rumors...


Nei giorni scorsi, Apple ha inviato agli addetti media di mezzo mondo l'invito ufficiale all'Evento Speciale del prossimo 25 marzo. E noi di Melablog ci saremo col consueto Live Blogging.

La presentazione dei nuovi servizi (ed eventuali prodotti) avverrà alle 18.00 ora italiana, nella fantascientifica cornice dello Steve Jobs Theater presso Apple Park, il nuovo Campus di Cupertino in California. Sappiamo con certezza che Tim Cook e i suoi si concentreranno soprattutto sugli abbonamenti a giornali, riviste e streaming video à la Netflix, ma il resto -ammesso che esista- per ora è ammantato di mistero.

Abbonamenti TV e Giornali


Dovrebbero essere lanciati due nuovi servizi: un abbonamento da 9,99$ al mese per giornali e riviste (leggi più sotto), più un altro abbonamento per il servizio di streaming televisivo. Per l'occasione, sono state invitate diverse celebrità di Hollywood, come Jennifer Aniston, Reese Witherspoon, Jennifer Garner, JJ Abrams, Jane Krakowski, Hailee Steinfeld e Steve Carell. E comunque non aspettatevi un lancio immediato: sarà solo un'anteprima.

Cupertino in altre parole vuole fare la guerra a Amazon Prime Video e Netflix, con un catalogo di film e programmi tv acquisiti nel corso del tempo o creati internamente; solo gli show originali in corso di produzione ammontano a oltre una ventina.

Il servizio di streaming video, in ogni caso, partirà in differita, per alcuni già ad aprile mentre per altri direttamente dopo l'estate, e quasi certamente riguarderà solo determinati mercati mondiali, ipotizziamo quelli anglofoni; ma chissà che su questo fronte la mela non ci sorprenda, stavolta; dopotutto, quando una serie esce su Netflix, c'è tutta, fino all'ultima puntata e in tutte le lingue compresa la nostra. Hai visto mai.

One More Thing?


La presentazione comunque dovrebbe riguardare "esclusivamente servizi di abbonamento" e forse nel novero ci finirà pure Apple TV con i nuovi canali news, ma non è detto. Tanto, se dobbiamo fare le Cassandre, di sicuro la cosa non riguarderà il nostro paese neanche di striscio; quindi siamo contenti ma neppure più di tanto.

Pare comunque che Apple abbia ottenuto di far accedere i lettori a tutti i contenuti degli editori coinvolti senza limiti, al prezzo molto concorrenziale di 9,99$ al mese. Tra le testate comprese, colossi del calibro del New York Times, the Washington Post e The Wall Street Journal. Ma esistono delle frizioni: giornali e magazine sono preoccupati per la questione economica e la gestione degli utenti. Apple, infatti, richiederebbe il 50% delle entrate, laddove il resto sarebbe diviso tra gli editori; inoltre, alla mela resterà il controllo degli indirizzi mail degli utenti e soprattutto delle loro carte di credito.

Tornando alla questione iniziale, dunque, questo significherebbe niente iPad, né iPod touch di 7a generazione, né AirPower, né iPad mini 5, né AirPods 2. E se non li presentano allora, quando hanno intenzione di farlo? È dal 2015 che si tiene un evento a marzo ogni anno, e dunque non abbiamo dubbi sul fatto che Tim Cook salirà sul palco; resta solo un punto da chiarire: per parlare di cosa? E ora forse abbiamo la risposta.

  • shares
  • Mail