iTunes: archiviare un backup di iPhone e perché dovreste farlo subito

archiviare_backup_itunes.jpg

Ogni volta che effettuate un backup di iPhone e iPad su iTunes, il sistema sovrascrive le vecchie copie e le aggiorna con le ultime modifiche; si chiamano backup incrementali. Talvolta, però, può far comodo mantenere una versione che rimanga così com'è, senza variazioni: in quel caso si parla di backup archiviati. Ecco come crearne uno e perché.

Un backup archiviato è fondamentale per salvare lo stato di un dispositivo iOS e impedire che venga modificato in seguito. È importante averne almeno uno, ché non si sa mai nella vita; ed è imprescindibile se siete smanettoni, e installate continuamente Beta di iOS.

Archiviare un Backup

La creazione di un backup archiviato avviene in due passaggi diversi. Prima di tutto occorre creare un backup locale crittografato, dopodiché si provvederà ad archiviarlo.

1. Backup crittografato

  • Connette iPhone o iPad al Mac col cavo USB, aprite iTunes

  • Nella sezione Backup, spuntate la voce Codifica backup iPhone e scegliete una password. Un backup crittografato conserverà al suo interno anche le password degli account e delle app, i dati di Salute e quelli di HomeKit

  • Fate clic su Effettua backup adesso

2. Archiviare il backup
  • Una volta terminata l'operazione, aprite le Preferenze di iTunes (Menu iTunes, in alto a sinistra > Preferenze oppure Mela+,) e fate clic su Dispositivi

  • Fate control+clic sul backup appena creato, e selezionate Archivia

Nel momento in cui verrà archiviato, un backup mostrerà la data di archiviazione direttamente dopo il nome del dispositivo. Tenete a mente che questi backup resteranno lì a vita, fintanto che non darete il comando Elimina con un control+clic su di essi. E ora, potete sbizzarrirvi a installare le beta di iOS 9; qui di seguito trovate la nostra guida completa.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 93 voti.  
0 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO