Pulire Airpods: prodotti consigliati e errori da evitare

Per pulire AirPods è importante usare metodi e prodotti giusti. Ecco gli errori da evitare per ripulirle dal cerume e mantenerle come nuove.

Parliamo di

Bianchissimi e bellissimi, dopo qualche mese di uso gli auricolari di Apple si riempiono ben presto di sporcizia e cerume. Ecco quindi i prodotti e le procedure giuste per pulire AirPods e AirPods Pro in sicurezza e senza rischio di danneggiarli.

Non c’è soltanto il cerume: a lungo andare la superficie in policarbonato degli AirPods si fa unta e sporca, e non parliamo neppure del problema dei germi, per i quali serve un capitolo a parte. La buona notizia è che igienizzare e pulire AirPods è semplice, e richiede solo pochi minuti di tempo di tanto in tanto.

AirPods sporche causano Infezioni

Al di là del fattore estetico, c’è un’altra ragione importante per cui è fondamentale tenere puliti gli auricolari. A lungo andare, infatti, la scarsa igiene può portare a infezioni del padiglione auricolare.

Le orecchie producono naturalmente cerume che serve a proteggere la mucosa; l’uso continuo degli auricolari aumenta strato dopo strato i livelli di cerume sulla plastica, e lì i batteri proliferano. La semplice azione di infilare e sfilare gli auricolari lascia una carica batterica crescente che può portare a infezioni del canale uditivo.

Di tanto in tanto, quindi, è bene eliminare il cerume da AirPods.

Errori da Evitare

Qualcuno riderà a queste raccomandazioni, ma dopo quello che si è visto su Internet, lo ribadiamo: non dovreste mai mettere gli AirPods o gli AirPods Pro sotto l’acqua corrente, né in lavapiatti. Non sono water-proof.

Per la pulizia, usate sempre un panno morbido, asciutto e che non lasci pelucchi. E evitate assolutamente che gli auricolari vengono a contatto con a sostanze come saponi, shampoo, balsami, lozioni, profumi, solventi, detergenti, acidi, prodotti di pulizia aggressivi, alimenti acidi, repellenti per insetti, creme solari, oli o tinture per capelli. Tutto ciò infatti può causare macchie permanenti o altri danni.

Se avete usato un panno inumidito per la pulizia, poi lasciate asciugare gli AirPods prima di rimetterli nella custodia di ricarica. E non usateli prima che siano completamente asciutti. E sempre bene attenzione a non fare entrare liquidi nelle aperture.

Infine, conviene pulire AirPods con aria compressa? La risposta è assolutamente no perché rischiereste di danneggiare i delicati circuiti e lo speaker integrato. E comunque, non risolverebbe il problema dell’ingienizzazione.

Pulire AirPods

Ufficialmente, Apple consiglia di pulire AirPods con un panno leggermente inumidito (leggermente!) con acqua dolce e priva di saponi o altri agenti aggressivi; e di asciugali con un panno morbido, asciutto e che non lasci pelucchi. La microfibra in questo caso andrà benissimo.

Particolare attenzione va data alla griglia metallica del microfono e degli altoparlanti che può essere pulita con un cotton-fioc asciutto. Apple sconsiglia di utilizzare oggetti appuntiti o materiali abrasivi (anche se, con le dovute attenzioni, secondo noi una punta sottile può fare miracoli).

Pulire AirPods con Cuscinetti in Silicone

Gli AirPods con copriauricolare (anche detti cuscinetti) sono più facili da pulire perché basta sfilare i copriauricolari e metterli a bagno in acqua tiepida saponata per 30 minuti.

Dopodiché, tamponate con un panno morbido, asciutto e privo di pelucchi tenendo l’apertura del copriauricolare rivolta verso il basso, e accertatevi che siano perfettamente asciutti prima di rimontarli sugli auricolari. Sinceratevi infine che siano ben allineati.

Eliminare Cerume Ostinato

Un trucco per eliminare rapidamente il cerume ostinato, senza ricorrere a oggetti abrasivi o appuntiti che potrebbero graffiare gli auricolari, consiste nell’uso di mastice modellabile. Si tratta di una colla multiuso impastabile che potete usare per tamponare l’auricolare: l’effetto risucchio porterà via i pezzi di cerume in modo rapido e senza lasciar tracce.

Su Amazon si trova Tesa Sugru Colla Multiuso Modellabile a 5,99€ spedizioni incluse oppure Loctite Kintsuglue a circa 7€.

Pulire la Custodia di Ricarica

Anche la custodia di ricarica ha bisogno di manutenzione. Anche in questo caso, utilizzate un panno morbido, asciutto e privo di pelucchi; se necessario, potete inumidirlo leggermente con alcol isopropilico che trovate a meno di 10€ su Amazon.

Importante: assicuratevi di non fare entrare liquidi nelle porte di ricarica. Dopodiché, potete rimuovere eventuale sporcizia accumulata nel connettore Lightning utilizzando un pennello con setole morbide (morbide!), asciutto e pulito. Non inserite nulla nelle porte di ricarica, e non usate materiali abrasivi.

Kit per Pulizia Tutto Incluso

Kit pulizia AirPods 1
© Hagibis

Per semplificare la vita, su Amazon c’è un ottimo kit di Hagibis che include tutto il necessario per pulire AirPods e AirPods Pro:

  • Il design a doppia testa separata include una spugna floccante, una spazzola ad alta densità ed una punta in metallo.
  • La spugna morbida e delicata è utile per pulire l’interno della custodia wireless.
  • Spazzola ad alta densità serve a pulire facilmente lo sporco sul foro di uscita del suono degli auricolari e di altre parti.
  • La punta in metallo della penna può pulire la polvere ostinata e pulire accuratamente gli interstizi.

Acquista il kit di pulizia per AirPods a 9,99 euro 12,99 euro

Ti potrebbe interessare
I migliori monitor per Mac
Mac

I migliori monitor per Mac

Per poter ampliare il proprio spazio di lavoro c’è bisogno di un monitor, ecco quindi una lista dei migliori monitor per Mac online.