Mac Pro, Apple ha in mente "qualcosa di realmente diverso"

Tim Cook aveva promesso qualcosa di grandioso, e a quanto pare è stato di parola. La prossima generazione di Mac Pro, in arrivo forse già tra pochissimi giorni, costituirà "qualcosa di realmente diverso." Ecco perché.

mac_pro
Aggiornamento del 6 giugno 2013.

Buone notizie per gli utenti che attendavano trepidanti un segnale di vita anche nel comparto professionale della mela: Apple sta per lanciare un nuovo Mac Pro che ci lascerà esterrefatti. Lo ha rivelato sui forum di RedUser.net Andrew Baird, un professionista del montaggio video residente negli Stati Uniti. Dopo aver contattato Cook via mail, l'uomo ha ricevuto un'inconsueta telefonata dal responsabile del progetto Mac Pro Douglas Brooks che lo informata dello stato delle cose. E qui inizia il bello.

Pur glissando sulle specifiche tecniche e sulle tempistiche di commercializzazione, Brooks ha più volte insistito sul fatto che il nuovo Mac Pro vale l'attesa patita e che la macchina debutterà entro la fine dell'anno:

Per quel che vale, un paio di mesi fa ho ricevuto una telefonata da Douglas Brooks, il project manager Apple per il nuovo Mac Pro; mi ha contattato per fornirmi rassicurazioni sulla nuova macchina. Ovviamente, non mi ha detto nulla di specifico, ma mi ha chiesto quali feature desiderassi. Ho nominato le cose che mi stanno più a cuore, ovvero l'espandibilità: supporto a una scheda grafica extra, ed espansione di memoria. E la sua risposta è stata semplice:

"Resterai molto contento di aver aspettato ad acquistare un nuovo tower. Stiamo lavorando a qualcosa di realmente differente e credo che resterai particolarmente deliziato nel vedere quel che abbiamo fatto. Non vedo l'ora di potertelo mostrare."
Quella conversazione mi ha dato sufficienti speranze per aspettare la nuova macchina. Non vedo l'ora di assistere all'annuncio. Speriamo davvero che il gioco valga la candela.

E mentre Baird diceva questo, Lou Borella -il creatore e amministratore della pagina Facebook We Want a New Macpro pubblicava un aggiornamento con alcuni ragguagli sul design e le specifiche del Mac Pro di prossima generazione. A suo dire, avrà le seguenti caratteristiche:


  • Pesantemente dipendente da Thunderbolt.

  • Niente espandibilità interna.

  • Nessun supporto out of the box ai tre monitor per la Doppia GPU.

  • Niente Firewire 800 o Drive Ottico.

  • Sarà rilasciato questo autunno.

  • Avrà un design completamente differente.

Vedremo. Per ora, sappiamo solo quel che ha dichiarato a giugno 2012 Tim Cook in persona. "I nostri clienti pro sono molto importanti per noi" aveva affermato, aggiungendo subito dopo "non preoccupatevi perché stiamo lavorando a qualcosa di veramente grandioso per l'anno prossimo."

Ad oggi, sono passati 359 giorni dall'ultimo update, e non è che in quella occasione assistemmo a chissà quali miracoli. Intanto gli utenti pro sospirano, e attendono che le nebbie del WWDC 2013 si dissipino sotto i riflettori del Moscone Center.

Mac Pro, calano le scorte in vista del WWDC 2013


macpro-wwd2012

Sappiamo già che, con ogni probabilità, al WWDC 2013 di San Francisco Apple presenterà i nuovi Mac sia Retina che non, e in particolare dei MacBook Pro più sottili e dei MacBook Air con due microfoni. Tanto più che in pratica lo aveva promesso Tim Cook in persona in una delle sue più recenti dichiarazioni. Ma forse, non si parlerà esclusivamente di portatili.

Quelli di MacTrast hanno scoperto infatti che le scorte del Mac Pro entry level quad-core da 3.2GHz sono terminate quasi contemporaneamente in una gran quantità di rivenditori online statunitensi, come MacMall, B&H Photo, CDW, PowerMax, Adorama e J&R Electronics. Per altri reseller più blasonati invece -tipo Amazon, MicroCenter, Frys e Best Buy- le unità disponibili si contano sulla punta delle dita.

Di solito, uno scenario simile presso i rivenditori di terze parti configura il rinnovo di gamma, e visto che sono passati ben più di 1.000 giorni dall'ultimo aggiornamento significativo del Mac Pro, le probabilità di un cambiamento sono altissime.

L'ultimo, deludente aggiornamento risale esattamente ad un anno fa, ma consisteva solo in un upgrade del processore e poco più; design e caratteristiche tecniche, infatti, sono grossomodo sempre le stesse degli ultimi 10 anni. E così, sulla scia dello scontento, i portavoce di Cupertino hanno dovuto rassicurare il pubblico sull'arrivo dei nuovi modelli entro il 2013.

Sui particolari ovviamente nulla è dato sapere, ma oltre ad un design più moderno e compatto, è praticamente scontata l'adozione di porte USB 3.0 e Thunderbolt, oltre che di schede grafiche e CPU all'avanguardia. Peccato soltanto che la disponibilità dei chip Xeon di ultima generazione -gli Ivy Bridge E- è attesa a partire da settembre; il che implica che, al netto di accordi speciali con Cupertino, i nuovi modelli si affacceranno sul mercato solo dopo l'estate.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: