Apple pubblica i dati della "App Economy": 8 miliardi pagati agli sviluppatori iOS

Apple pubblica alcune interessanti cifre sui posti di lavoro generati dalle sue attività. Ecco i dati.

App Economy

In attesa di sapere il prossimo 23 aprile quelli che sono i risultati fiscali del Q2 2013 di Apple, dall'azienda americana arrivano alcuni interessanti dettagli riguardanti i posti di lavoro generati dalle sue attività, in modo diretto o indiretto che sia. I numeri arrivano dalla pagina Job Creation, dedicata proprio a questo tipo di statistiche raccolte sul sito ufficiale di Apple.

Secondo uno studio condotto da Analysis Group nel febbraio 2012, Apple ha creato in totale 307.250 posti di lavoro negli Stati Uniti: la cifra include come dicevamo anche le posizioni non riguardanti direttamente la società di Cupertino, comprendendo per esempio la manifattura dei processori AX in Texas, gli impiegati Corning al lavoro su Gorilla Glass e le attività di logistica affidate a FedEx e UPS. I posti in Apple sarebbero dunque 50.250, mentre quelli all'esterno 257.000.

Altri 291.250 posti sarebbero invece quelli generati dalla cosiddetta "App Economy", vale a dire il giro d'affari che ruota intorno allo sviluppo delle applicazioni per iOS: Apple ha quantificato in 8 miliardi di dollari le royalty pagate agli sviluppatori attraverso il suo App Store. Gli sviluppatori iOS registrati negli USA sono invece 275.000, con 6.000 disponibili sugli aggregatori di posizioni lavorative.

Per quanto riguarda gli Apple Store invece, Apple afferma di contare 26.000 impiegati, divisi attraverso 250 negozi sparsi per 44 Stati.

Via | Electronista.com

  • shares
  • Mail