AirPods: Pro o normali? Guida ragionata alla scelta

Ora che Apple ha reso disponibili AirPods Pro, gli utenti si pongono l'annosa questione: svenarsi col nuovo modello o restare ancorati al vecchio? Cerchiamo di capire come orientarsi.

Gli AirPods sono geniali: semplici da configurare, dotati di lunga autonomia, e di una qualità audio più che decente. Ora però che nel catalogo è presente anche la variante Pro, le cose cambiano un po' e la scelta diventa più complicata per chi desidera un nuovo paio di auricolari senza fili Apple. Ecco come districarsi nell'offerta, e capire quello che fa davvero al caso vostro.

AirPods VS. AirPods Pro


Ci sono una serie di valutazioni che occorre fare, prima di decidere quale dei due modelli acquistare; e visto il divario di prezzo, diremmo che il primo spartiacque è proprio il prezzo. Perché se è vero che 150 Euro si possono anche spendere per togliersi lo sfizio delle cuffie automagiche, 250 abbondanti Euro invece possono risultare un budget sovradimensionato per un gingillo che alla fine serve solo per ascoltare musica.


  • Budget: Di listino, gli AirPods costano 179€, ma su Amazon si trovano tranquillamente sotto ai 150€ incluse spedizioni Prime. Gli AirPods Pro invece costano 279€ con spedizioni Prime e resteranno su questo prezzo per molti mesi, almeno fintanto che non si esaurirà la domanda iniziale. Una differenza abissale.

  • Comodità: Non tutti i padiglioni auricolari sono uguali. Mentre AirPods hanno un design fisso che si adatta perfettamente alla maggior parte delle orecchie ma crea problemi con alcuni utenti, AirPods Pro dispone di cuscinetti intercambiabili. Una caratteristica che aumenta comodità e vestibilità, e che migliora anche l'igiene, visto che si può sostituirli ciclicamente.

  • Qualità Audio: Da questo punto di vista, c'è poco da fare. AirPods Pro vincono su tutta la linea, e in più dispongono di cancellazione attiva del rumore, isolando così l'utente dal resto del mondo. Insomma, dal punto di vista della resa, i Pro stravincono.

  • Controllo Rumore: Se le feature di soppressione del rumore ambientale e quelle di trasparenza (cioè, si sentono conversazioni e annunci vocali mentre viene riprodotta la musica) sono importanti, allora questa caratteristica fa la differenza e rendere AirPods Pro preferibile alla vecchia generazione.

  • Interazione: Con AirPods, per interagire con Siri si può solo tamburellare su un auricolare; con AirPods Pro funziona anche "Hey Siri." In più, nei gambi dei Pro è presente un sensore di forza che permette di mettere in pausa la musica (un tocco), passare al brano precedente o successivo (due o tre tocchi) e infine, attivare/disattivare le modalità di cancellazione rumore/trasparenza (pressione lunga).

  • Resistenza all'Acqua: AirPods Pro sono ufficialmente resistenti agli schizzi e all'umidità; invece AirPods, almeno sulla carta, no. Ciò non toglie che anche questi ultimi a livello empirico abbiano dimostrato di avere una notevole resistenza a pioggia e acqua. Ma si tratta di una feature non garantita.


Conclusioni

Non giriamoci troppo attorno. La verità è che, dal punto di vista delle funzionalità, AirPods Pro sono molto più eccitanti della vecchia generazione. Offrono di più ma sfortunatamente costano anche di più.

Il consiglio che vi diamo, dunque, è banale ma è l'unico davvero sensato: se cancellazione del rumore e modalità trasparenza vi allettano, e il budget lo consente, fate uno strappo all regola e investite qualcosa in più per un'esperienza completamente diversa e di qualità; la scelta è forzata invece se gli AirPods normali vi stanno troppo grandi o troppo piccoli.

Chi infine non ha esigenze sofisticate ma ha solo bisogno di un robusto paio di auricolari, si troverà magnificamente anche con AirPods lisce.

Fai clic qui per acquistare AirPods Pro a 279€ con spedizioni Prime
Fai clic qui per acquistare AirPods a 149€ incluse spedizioni Prime

  • shares
  • Mail