Samsung prende in giro Apple, poi la copia (e tenta pure di cancellare le prove)

Samsung ha rimosso alla chetichella uno spot anti-Apple di due anni fa dai suoi canali Youtube. Sperava di farla franca, e invece la Rete non perdona.

Ricordate quando Samsung prendeva in giro Apple per aver osato rimuovere il jack cuffie da iPhone nel pieno dell'isteria collettiva? A due anni di distanza, oramai diamo tutti per scontato che il wireless sia il futuro, anzi il presente, e le polemiche+petizione degli anni scorsi sono ufficialmente relegate alla storia dell'informatica. Ora che però anche il neoarrivato Note 10 rinuncia al jack da 3,5mm, Samsung ha fatto una piccola mascalzonata: dopo aver emulata l'avversaria, ha furtivamente rimosso da Youtube gli spot che la irridevano.

L'immagine che vedete in cima al post mostra il fotogramma di un divertente spot che ora non potrete ammirare più. Rilasciato nel 2017, si intitolava "Growing Up" e descriveva un utente alle prese con cavi e adattatori per riuscire a ricaricare l'iPhone e ascoltare musica contemporaneamente; una situazione limite -dovuta all'assenza di jack cuffie, per l'appunto- talmente frustrante da risolversi con l'acquisto di un Samsung Galaxy.

Al tempo la cosa colpì probabilmente un nervo scoperto, ma a distanza di due anni è evidente che Apple avesse ragione, e che semplicemente avesse fatto come al solito da apripista mentre gli altri traccheggiavano. Praticamente un'ammissione di superiorità: mai sia. Di lì, la decisione di cancellare alla chetichella lo spot incriminato, certi che nessuno avrebbe notato la cosa.

E invece, eccoci qui a parlarne prima del weekend. Mai sentito parlare dell'Effetto Streisand?

  • shares
  • Mail