iPhone Pro, praticamente iPhone 11 senza i difetti di iPhone 11

Sappiamo che iPhone 11 avrà la solita Notch un design a tripla fotocamera sporgente; ma come apparirebbe se non avesse nessuna di queste caratteristiche? Jermaine Smit l'ha immaginato, e mostrato nel video in cima al post. Signore e signori, ecco a voi iPhone Pro.

Questo concept non preclude la fotocamera a tre lenti, ma la riorganizza in modo differente. "Viene incluso un nuovo design per la fotocamera posteriore, e ho optato per una disposizione orizzontale a causa dello spazio," ha spiegato l'autore. "l'obiettivo erano i grossi sensori, e ovviamente la lente periscopica."

La tecnologia adottata infatti è diversa da quella vista finora; questo tipo di fotocamera riflette la luce che arriva, inviando i fasci luminosi al sensore posto sotto la lente (e non più dietro la lente), liberando così molto più spazio per lo zoom ottico. Si tratta di una soluzione tecnica già adottata da alcuni competitor, tipo Huawei nel P30 Pro.

Poi, già che c'era, Smit si è disfatto pure della Notch della discordia, nascondendone i sensori sotto il display. Una robetta non proprio facilissima da realizzare, ma neppure impossibile almeno a giudicare dagli sforzi dei competitor. Samsung ha infatti messo a punto SoD per trasformare la scocca dello smartphone in una cassa di risonanza e mandare in pensione lo speaker; Oppo invece promette di infilare la fotocamera anteriore sotto il display, com una qualità paragonabile alle fotocamere tradizionali. Messe insieme, le due cose hanno la potenzialità di mandare in pensione la Notch.

E intendiamoci, per ora si tratta di annunci o poco più; prima occorrerà valutare la bontà di queste tecnologie nel mondo reale; e chissà che perfino Apple non le prenda in considerazione in futuro. Per il momento, però, è un sogno a occhi aperti: non c'è materialmente il tempo di infilare hardware tanto complesso in iPhone 11. Se ne riparla almeno l'anno prossimo con iPhone 11s.

  • shares
  • Mail