Svaligiano casa, ma il GPS di Apple Watch li incastra

Le funzionalità GPS di un Apple Watch hanno consentito ad un utente della mela di riappropriarsi delle proprie cose dopo un furto. Accade negli USA.

Poliedrico Apple Watch: salva vite umane, sventa casi di omicidio e ora acciuffa pure i topi di appartamento. Dopo aver accompagnato il figlio a scuola, una giovane californiana di 25 anni ha avuto l'amara sorpresa: casa sua era stata svaligiata. Sul viottolo, aveva intravisto dei tizi "sospetti" in una macchina, assieme ad un altro con una maschera indosso; pochi istanti dopo, il drappello è scappato via.

Quando la donna si è accorta che la porta era spalancata, ha subito chiamato la polizia, ma purtroppo non è stata in grado di fornire dettagli che potessero aiutare a risalire ai malviventi. Per fortuna, tra la refurtiva c'era un Apple Watch che gli agenti hanno potuto seguire sulla mappa, grazie al GPS integrato.

Scortata dalla polizia, la vittima si è ritrovata dunque in un supermercato Walmart, dove ha riconosciuto la Toyota 4Runner del 1996 che aveva intravisto sul viottolo di casa, parcheggiata lì di fronte. Il poliziotto ha dunque avvicinato i due passeggeri che erano nel veicolo, per porre loro qualche domanda, ed è durante questa conversazione che ha notato un Apple Watch infilato in uno delle tasche dei sedili posteriori.

Non c'è voluto molto per incastrarli e costringerli a confessare; dopotutto, è difficile sostenere una tesi d'innocenza quando si ha in mano uno degli oggetti rubati. I due sono stati quindi arrestati e processati, con l'accusa di tentato furto e furto, più pene accessorie per uno dei due che era già in libertà vigilata.

  • shares
  • Mail