Apple Watch 3, supporto SIM ma niente chiamate, solo VoIP

apple-watch-series-2-2-800x395.jpg
Aggiornamento del 17 agosto 2017

Gli analisti confermano le indiscrezioni dei giorni scorsi: Apple Watch sarà l'orologio che avrebbe dovuto essere sin dal primo giorno. Avrà "superpoteri" ma anche qualche limitazione.

Perfino Ming-Chi Kuo di KGI Securities corrobora l'ipotesi in circolazione nei corridoi dei produttori partner di Cupertino. La terza generazione di Apple Watch dovrebbe avere un alloggiamento SIM, il che permette di "migliorare l'esperienza utente di trasmissione dati" e renderlo più indipendente da iPhone. Purtroppo il dispositivo non supporterà le chiamate voce, per lo meno non in questa versione.

La buona notizia, se non altro, è che supporterà però i servizi VoIP tipo FaceTime, Skype e WhatsApp, e per la semplice ragione che lo fanno già i modelli attuali:

Ciò porterà a due benefici: 1 negoziazioni con gli operatori mobili saranno più semplici e le possibilità di cooperazione con gli operatori mobili miglioreranno; e 2 la connettività 3G può essere eliminata, semplificando il design interno dell'antenna. Tuttavia, c'è una possibilità che gli utenti possano usare l'Apple Watch LTE per accedere a servizi VoIP come FaceTime e Skype.

E quando diciamo SIM, non ci riferiamo alla componente fisica, quanto piuttosto una eSIM, cioè una SIM virtuale; inoltre, c'è da scommettere che Apple Watch 3 sarà dunque disponibile in alcuni paesi ma non tutti (solo dove c'è un'adeguata copertura LTE e dove sono stati stretti accordi specifici). Ciò, in altre parole, significherà anche il lancio avrà andamento ondivago, e che richiederà diverse settimane se non mesi.

Apple Watch 3, nuovo form factor e supporto a connettività LTE


apple-watch-airpods.jpg

Apple Watch 3 dovrebbe avere un form factor completamente rivisto, e in più -e questo ve lo diamo per certo- supporterà la connettività LTE.

Secondo un canarino ben informato, la terza generazione di Apple Watch avrà un "form factor decisamente nuovo" che taglierà i ponti con i dispositivi visti finora. Scrive John Gruber di Daring Fireball:

È difficile sovrastimare le dimensioni della portata di questa novità. Tuttavia, non è stata fatta nessuna menzione dai media riguardo il form factor tutto nuovo che dovrebbe arrivare con gli orologi di quest'anno.

Il riferimento è alla notizia di cui si parla da mesi, e che ora trova finalmente conferme ufficiose nel loquace firmware di HomePod: il software che ci ha svelato il funzionamento del Face ID, le meraviglie delle fotocamere di iPhone 8 e le funzionalità della Realtà Aumentata, ora rafforza l'ipotesi del compartimento SIM in Apple Watch 3. Che diventa una certezza.

Altro che aggiornamento minore, e piccole migliorie all'autonomia: il nuovo orologio Apple sarà un dispositivo radicalmente rinnovato, dotato di inedite funzionalità e soprattutto della tanto agognata indipendenza da iPhone. Per sapere cosa si cela dietro questo mistero, tuttavia, occorrerà attendere qualche altro rumor rivelatore; cosa che avverrà non appena il furore da iPhone 8 si sarà placato, scommettiamo?

  • shares
  • Mail