HomeKit, impostare e gestire la domotica da iPhone e iPad

Parola d’ordine Domotica. Guida completa per impostare e gestire tutti i dispositivi HomeKit da iPhone e iPad.

Scovare, gestire e configurare i dispositivi di domotica compatibili con iPhone e iPad è molto semplice. Per prima cosa assicuratevi che supportino ufficialmente HomeKit (logo giallo con l’icona della casa, e dicitura “Works with Apple HomeKit” sulla confezione), dopodiché seguite le nostre indicazioni e i consigli.

Domotica Apple, arrivano i primi prodotti HomeKit

Per iniziare

Per prima cosa, dovete aggiornare gli iPhone e iPad ad iOS 8.1 e versioni successive; dopodiché è fondamentale scaricare l’app ufficiale del dispositivo HomeKit che avete acquistato. Di solito, la trovate gratuitamente su App Store, e l’indirizzo è disponibile nelle istruzioni allegate nella confezione. Per dire, se avete un termostato Nest, allora dovrete effettuare il download dell’app Nest Mobile; se possedete un aggeggio Elgato Eve, dovrete scaricare l’app Eve, e così via.

Abbinamento

homekit_codiceiOS 9, nuova app “Casa” per la domotica e modifiche all’interfaccia

A questo punto, siete pronti per effettuare l’abbinamento tra l’accessorio di domotica e iPhone, operazione che andrà fatta solo la prima volta. Ogni dispositivo viene fornito di un codice di setup HomeKit come quello nell’immagine qui sopra. Aprite l’app del dispositivo su iPhone o iPad, e immettete il codice quando richiesto. Entro pochi istanti, sarà riconosciuto e configurato automaticamente.

Siri per la Domotica

Dopo aver effettuato l’abbinamento, potete impartire comandi specifici a Siri; cose tipo: “imposta la temperatura di casa a 25 gradi” oppure “spegni le luci in salotto” o ancora “chiudi la saracinesca in garage.” Alcuni comandi richiederanno prima lo sblocco dello schermo di iPhone e iPad, e non potrete usare Siri per aprire la porta di casa, ad esempio con serrature elettroniche tipo il Kwikset Kēvo.

Domotica & iPhone: il controllo remoto via Siri richiede una Apple TV

Per controllare la domotica attraverso Siri quando siete fuori casa, invece, avrete bisogno di un’Apple TV di terza generazione o versioni successive, aggiornata al software 7.0 o successivi. Affinché tutto funzioni, tuttavia, occorre anche che sia configurata col medesimo Apple ID dell’iPhone da cui parte il comando.

Raggruppamento

Una caratteristica della domotica con la mela è che i dispositivi HomeKit possono essere raggruppati in case, stanze o scenari. Per esempio, potreste mettere assieme una serie di lampadine nel gruppo “Salotto”, o infilare una serie di interruttori wireless nel gruppo “Interruttori Cucina.” I gruppi possono essere creati tra elementi omogenei (cioè, creati dallo stesso produttore) e solo se l’app ufficiale supporta questa feature.

Risoluzione dei Problemi

Se qualcosa dovesse smettere di funzionare all’improvviso, è consigliabile ripristinare i dispositivi HomeKit; cosa che potete fare toccando “Ripristino Configurazione HomeKit” aprendo Impostazioni > Privacy > HomeKit su iPhone o iPad. Dopodiché, occorrerà un nuovo abbinamento.

Ritrovare un iPhone perso o rubato anche se ha la batteria scarica

Se non riuscite a controllare da remoto i dispositivi, controllate che la connessione ad Internet funzioni, sia a casa che su iPhone e iPad. Se invece non va neppure il controllo manuale, potrebbe esserci un difetto nel dispositivo: portatelo in assistenza.

Se perdete o vi rubano l’iPhone/iPad che utilizzate per controllare la domotica di casa vostra, aprite immediatamente Trova il mio iPhone e tentate di localizzarlo; se la cosa non è possibile, ponete il telefono o il tablet in Modalità Smarrito. Se avete perso le speranze di recuperarlo, non c’è altra soluzione che il ripristino remoto.

Ti potrebbe interessare