l’iPad 3 va a ruba: esaurite le scorte iniziali

Mentre i tempi di consegna dei nuovi iPad negli Stati Uniti si allungano, Apple canta vittoria su USA Today. In una intervista parla infatti di “successo inaudito.”


Non c’è niente da fare, per quanto Apple si impegni (e sempre che non si tratti d’un modo per fare di necessità virtù, e trasformare a tavolino ritardi fisiologici in casse di risonanza del marketing) le scorte iniziali di nuovi iPad sono letteralmente andate a ruba, come è stato e come -probabilmente- sempre sarà. Slittano infatti i tempi di consegna negli Stati Uniti, mentre a Cupertino si festeggia l’ennesimo successo.

Proprio mentre le consegne dei nuovi modelli di iPad passano da pochi giorni a due o tre settimane, in una intervista a USA Today Apple ha dichiarato:

“La risposta dei clienti al nuovo iPad è stata inaudita, e tutte le quantità disponibili per i pre-ordini sono state acquistate. ” ha dichiarato Apple. “Tuttavia i clienti possono continuare a effettuare i propri ordini online per ricevere aggiornamenti sulle date di consegna stimate.”

E ovviamente il metro di paragone qui per quel “successo inaudito” (“off the charts” nell’originale) si riferisce ovviamente ad iPad 2; il che significa che di volta in volta le cose vanno sempre meglio. Chissà però se il fenomeno avrà ripercussioni sul lancio nel resto del mondo: non sarebbe neppure una novità. Per il momento, dunque, l’unico modo di ottenere un iPad 3 è quello di mettersi in coda il 16 marzo davanti agli Apple Store a stelle e strisce; e anche stavolta qualcosa suggerisce che sarà una lunga ed estenuante attesa.

Photo | Telegraph

Ti potrebbe interessare