Nuovi guai per Apple: Proview vuole fermare la vendita di iPad in Cina


Neanche il tempo di raccontarvi della presunta richiesta di Samsung di bloccare la vendita del nuovo iPad in Australia che subito arriva una nuova notizia: Proview ha mandato una lettera ai venditori cinesi del tablet di Cupertino, chiedendo (o intimando, fate voi) il blocco delle vendite dell'iPad 2 e del nuovo iPad (qui trovate il testo integrale):

"Secondo la legge sui marchi della Repubblica Popolare Cinese, l'uso di un marchio identico o simile a 'IPAD' [...] senza la nostra autorizzazione costituisce una lesione dei nostri diritti esclusivi. [...] Informiamo i venditori e i distributori cinesi di iPad (compreso l'iPad 3) che dovrebbero interrompere immediatamente tutte le attività di violazione [del copyright], come stoccaggio, trasporto, distribuzione, eccetera. [...] Ogni ulteriore azione sarà considerata una deliberata violazione [dei nostri diritti] e intraprenderemo, senza preavviso, tutte le più severe azioni per ritenere coloro che violeranno i nostri diritti legalmente responsabili di questi atti."

Una minaccia pesantissima, che potrebbe causare gravi problemi a Cupertino. Pochi giorni fa vi raccontavamo di come la Proview fosse, secondo alcune notizie, sull'orlo della bancarotta. È dunque probabile che l'azienda cinese, messa alle strette, abbia deciso di spingere sull'acceleratore, nella speranza di ottenere un cospicuo risarcimento o almeno un accordo economicamente vantaggioso, in breve tempo. Resta da capire che fine faranno le altre cause che vedono contrapposte Proview ed Apple, sia in Cina che negli Stati Uniti. Nei prossimi giorni ne sapremo di più.

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: