MacBook e iPad la convergenza è sempre più vicina

Nel corso del 2015 Apple lancerà un nuovo e sottilissimo MacBook Air da 12 pollici ed un grande iPad Air Plus da 12 pollici, la convergenza tra le due famiglie di prodotti è sempre più vicina.

iPad-Air-Plus-MacBook-Air-12

Da diverso tempo si parla di un'evoluzione dell'attuale gamma iPad verso l'alto con l'introduzione di un modello con display da circa 12 pollici. Analogamente è atteso un nuovo MacBook Air molto sottile, anch'esso dotato di display da circa 12 pollici.

I dispositivi iOS di Apple sono sempre stati dotati di alcune caratteristiche salienti come il touchscreen, un connettore proprietario prima da 30 pin seguito poi dalla porta Lightning, un processore ARM ed una memoria allo stato solido. Negli anni la gamma iPad si è evoluta, ma è sempre rimasta fedele a questo schema.

Per contro i MacBook hanno subito diverse evoluzioni per ridurre progressivamente le dimensioni ed aumentare le prestazioni, prima fra tutte l'abolizione del tradizionale hard disk e l'adozione di drive SSD ovvero di memorie allo stato solido, per non parlare delle varie porte di connessione che nel tempo si sono affiancate e succedute, dalla FireWire alla USB, per finire con la velocissima porta Thunderbolt.

Per il nuovo MacBook Air da 12 pollici si parla di un ulteriore evoluzione, con l'adozione di nuovi processori Intel a basso consumo, che come nei dispositivi iOS permetteranno di eliminare la ventola di raffreddamento, a tutto vantaggio delle dimensioni e dell'autonomia.

Ma forse il passo che più avvicina il nuovo MacBook Air ai dispositivi iOS è l'abolizione di tutte le porte, compreso slot di memoria SD e connettore di alimentazione MagSafe, e l'adozione di un unico piccolo connettore USB tipo C per la connessione di periferiche esterne e per la ricarica del dispositivo, in modo analogo a quanto avviene per dispositivi iOS.

Il connettore USB tipo C tra l'altro ha dimensioni paragonabili a quelle del connettore Lightning e come quest'ultimo è reversibile, ovvero può essere indifferentemente inserito nella relativa porta rivolto verso l'alto o verso il basso, rendendo così l'operazione di connessione molto più semplice e veloce.

Sembra insomma che i MacBook, seppur privi di touchscreen e dotati di tastiera integrata, si stiano sempre più avvicinando ai dispositivi iOS, mentre per contro la gamma iPad va proprio a sconfinare nel territorio finora occupato dai MacBook.

La convergenza tra i due mondi è quindi sempre più vicina, considerando anche che ormai i due sistemi operativi Apple, iOS e OSX, sono sempre più integrati grazie alle nuove funzionalità di interoperabilità come continuity.

  • shares
  • Mail