iOS 8, il futuro della domotica si tinge di Apple

Al WWDC 2014, Apple presenterà la sua piattaforma di domotica gestibile da iPhone e iPad. E finalmente, radunerà sotto il vessillo di iOS 8 una serie di beate solitudini come Philips Hue, Kēvo e Nest.

Parliamo di


Il concetto di domotica esiste da tanti anni (ricordate il nostro post del 2008 su BTicino iMyHome?), e al CES 2014 quasi non si è parlato di altro. Da diverso tempo vediamo circolare nel mondo high-tech dispositivi sempre più sofisticati, controllabili da remoto e soprattutto connessi al Web, capaci non solo di imparare le nostre abitudini ma addirittura di gestirsi in maniera proattiva. Lampadine, serrature, rilevatori di fumo, termostati ed elettrodomestici: sono diventati tutti smart. Quel che manca, tuttavia, è un collante che leghi tutti questi prodotti, separati tra loro da oceani di incompatibilità. Ed è lì che interverrà Apple.

Leggi su Gadgetblog: CES 2014: la domotica protagonista (un po’ troppo social) con Samsung, LG e Whirlpool

Al WWDC 2014 del prossimo 2 giugno, Cupertino ha intenzione di lanciare in pompa magna la sua piattaforma di domotica centralizzata. Il che significa che tanti prodotti già presenti sul mercato ma assolutamente indipendenti (di solito controllati con un’app specifica) ora saranno riuniti sotto lo stesso standard, aprendo la strada alla semplificazione che renderà sul serio queste tecnologie alla portata di chiunque.

Lo scoop: Apple annuncerà la sua piattaforma di smart home al WWDC 2014?

Termostato Nest

nest-termostato

Co-fondata dall’ex manager Apple Tony Fadell -il padre dell’iPod-, Nest è stata acquisita da Google in tempi recenti; il suo termostato intelligente è capace di connettersi ad Internet e gestire la temperature di casa in base alle nostre abitudini e alle previsione meteo. Ovviamente può essere controllata da remoto via iPhone e iPad, e presto dovrebbe arrivare anche sul mercato nostrano. Costa 249$ cioè circa 180€.

Leggi: Nest, il termostato intelligente presto negli Apple Store

Nest Protect

nest_protect_black

Prodotto dalla stessa società che ha lanciato anche il termostato smart, il Nest Protect è un gingillo in grado di segnalare le fughe di gas, e la concentrazione nell’ambiente domestico di fumi e monossido di carbonio. Si tratta di un tipo di dispositivo molto diffuso negli ambienti domestici statunitensi, ma una rarità qui da noi. Costa 129$ e potrebbe salvare molte vite umane; per il momento, tuttavia, non ci sono ancora date ufficiali di rilascio in Italia.

Philips Hue

philips-hue-recensione

Hue, il noto sistema d’illuminazione domestica controllabile da iPhone e iPad creato da Philips, ha corretto molte delle pecche iniziali, e oramai è arrivata a maturazione, tant’è che nel frattempo sono stati lanciati molti accessori altrettanto innovativi tipo Hue Lux e soprattutto Hue Tap, un ingegnoso telecomando che non ha bisogno né di pile né di cavi. Ne abbiamo parlato in una lunga recensione tempo fa:

Philips Hue, recensione della lampadina a LED connessa all’iPhone

Serrature Kevo

kwikset_kevo

Kwikset Kēvo è un cilindro elettronico della serratura capace di aprirsi con un tocco; per sbloccarlo basta che gli smartphone autorizzati siano nelle immediate vicinanze. È un congegno molto sofisticato che rende la porta blindata di casa smart, e che rende di fatto le chiavi (quasi) obsolete. Anche questo prodotto esiste da quasi un anno:

Leggi: Kwikset Kēvo trasforma l’iPhone nelle chiavi di casa del futuro

Climatizzatori MFi

haier-mfi

Il primo ad aprire le danze è stato il produttore cinese Haier con un modello di condizionatore d’aria che supprota ufficialmente le specifiche del programma MFi di Apple. Una certificazione che garantisce la piena compatibilità coi dispositivi della mela, e che presto con iOS 8 diventerà la norma, almeno per una importante fetta di elettrodomestici. Ne parlammo non molto tempo fa, in occasione del CES 2014 di Las Vegas.

Leggi: iPhone e Domotica, Haier lancia il primo condizionatore certificato MFi

E molto altro

9353-884-140526-AirPlay-l

Ma in ballo nel nostro presente e futuro immediato c’è molto altro. Pensate ad esempio all’interruttore Belkin WeMo Light Switch, oppure alle soluzioni di videosorveglianza e babymonitoring tipo Dropcam e iBaby Monitor, o alle casse wireless della Sonos (senza dimenticare l’ecosistema AirPlay). Oramai esistono prodotti che consentono perfino di conquistare il pollice verde tipo Parrot Flower Power, o di farsi le previsioni del tempo a casa propria, con gadget high-tech tipo Netatmo. L’abbiamo recensita poco tempo fa, e ci ha piacevolmente sorpresi:

Leggi: La stazione meteorologica Netatmo, la recensione di Melablog

Il futuro insomma è lastricato di grosse novità per il mercato consumer. E non parliamo mica di un futuro remoto: gli annunci fioccheranno a partire dalla prossima settimana. E non vediamo l’ora di raccontarveli tutti.

Ti potrebbe interessare
iPad: in Italia un utente su diecimila lo utilizza per navigare su Internet
iPad

iPad: in Italia un utente su diecimila lo utilizza per navigare su Internet

In soli 28 giorni Apple è riuscita a vendere ben un milione di iPad, ma quanti sono gli acquirenti che sono partiti da tutto il mondo alla volta dell’America per accaparrarsi il neonato gioiellino tecnologico? Prendere in considerazione il numero di naviganti con l’iPad ed analizzarne la provenienza può essere un buon metodo per capirlo,

Firefox 3.0.7 risolve alcuni problemi di sicurezza
Software Apple

Firefox 3.0.7 risolve alcuni problemi di sicurezza

Mozilla Foundation ha aggiornato Firefox alla versione 3.0.7. L’update non introduce nuove funzioni, ma migliora la sicurezza del browser e risolve qualche bug riscontrato nella release 3.0.6.Stando alle note di rilascio, le novità di Firefox 3.0.7 sono: Risolti diversi problemi di sicurezza. Corretti diversi problemi legati alla stabilità dell’applicazione. Il problema degli elementi del menu

Seminario virtuale su Adobe CS3
iPhone

Seminario virtuale su Adobe CS3

Gli amici di Datatrade Bologna ci segnalano una simpatica iniziativa per chi è interessato alla nuova Adobe Creative Suite 3. Con la collaborazione di Adobe Italia, il 18 aprile alle 9:30 ospiteranno un esclusivo seminario informativo su tutte le caratteritiche della CS3.La cosa interessante è la natura di questo seminario: virtuale.Collegandosi all’indirizzo dedicato si potrà

Il secondo “Mactorola” sbarca in europa
iPhone

Il secondo “Mactorola” sbarca in europa

Mentre si rincorrono le speculazioni su un accordo tra Apple e Softbank per il rilascio in Giappone di un cellulare con la mela, per ora ci accontentiamo di registrare il rilascio in UK del nuovo Motorola RAZR V3im, ultimo nato della famiglia dei cellulari americani con iTunes integrato.Le caratterstiche tecniche del nuovo Mactorola ricalcano quelle