Microsoft: "Apple non sta convergendo"

Steven Sinofsky

Ieri Microsoft ha anticipato al CES alcuni dei suoi prodotti e servizi che saranno a breve disponibili sul mercato. Steven Sinofsky, presidente della divisione Microsoft Windows, ne ha approfittato per lanciare una piccola frecciatina ad Apple.

Sinofsky ha descritto una scena vissuta in prima persona su un aereo di linea. Era seduto a fianco di un passeggero che usava in successione dispositivi Apple durante e dopo il volo. Prima del decollo messaggiava e parlava con il suo iPhone, durante il volo guardava un film con il suo iPad o ascoltava musica con il suo iPod, ed infine apriva il suo MacBook dopo l'atterraggio per aggiornarsi su quanto accaduto mentre era stato in volo.

“Quella non è propriamente convergenza” ha detto Sinofsky durante una conferenza riservata alla stampa tenutasi ieri pomeriggio, ore prima che il CEO di Microsoft, Steve Ballmer, salisse sul palco per tenere il suo keynote del Consumer Electronics Show.

Nella visione di Sinofsky ci sono talmente tanti errori che è difficile capire da dove cominciare. Sicuramente le attività descritte dal presidente si possono svolgere tutte utilizzando un solo dispositivo (uno a caso tra quelli menzionati). Sembra che per Sinofsky l'unica differenza tra i vari dispositivi sia la dimensione del display.

Questo piccolo racconto, sicuramente vero, la dice lunga sulla differente visione delle due software-house. Chiaramente si potrebbe anche chiedere, altrettanto candidamente, se Windows Phone 7 e Windows 7 stanno convergendo, e se lo stanno facendo bene, male, velocemente o lentamente.

A giudicare dalle ultime dichiarazioni di Microsoft pare che il futuro sia quello di un unico sistema, Windows 7, su diversi dispositivi: desktop, portatili e tablet. Apple anni fa ha pensato che un tablet sia diverso da un desktop, da un portatile e da un cellulare.

[Via NetworkWorld]

  • shares
  • Mail
52 commenti Aggiorna
Ordina: