Hackintosh Mac Pro: col bidone della spazzatura si può

Un inventivo Apple fan ha costruito un hackintosh in versione Mac Pro 2013 grazie a semplici componenti e il case è ricavato direttamente da un bidone della spazzatura.

Hackintosh Mac Pro, bidone Lunar

L'accoglienza ricevuta dal nuovo Mac Pro in versione cilindrica 2013 è stata entusiasta per il design "minimalista e lucente" e la tecnologia impiegata, ma ha anche scatenato critiche scherzose sul suo aspetto esteriore. Infatti, malgrado che il processo di fabbricazione del Mac Pro sia frutto di una tecnologia altamente efficiente, il nuovo design lo ha fatto comparare prima ad una fioriera, poi a un posacenere ed infine a una lattina di CocaCola Zero; tutti scherzi che però hanno ispirato un fan tedesco per creare la sua propria versione Hackintosh del Mac Pro (late 2013) a partire da... un bidone della spazzatura.

Forse il confronto non è proprio lusinghiero per il nuovo Mac Pro, però va detto che il bidone in questione è un Authentics Lunar, un prodotto di design che si può anche comprare su Amazon. Il bidone costa circa 31€ e il resto del materiale necessario per costruire la replica di Mac Pro è venuto a costare altri 30€, oltre all'hardware usato per il computer vero e proprio.

L'hardware utilizzato comprende un processore Intel Haswell Core i3, Wi-Fi Gigabyte z87n, scheda grafica Radeon 7750 e un'unità SDD combinata con un disco HDD e un alimentatore ATX PSU. Forse la ventola usata non è il massimo (come fanno notare alcuni partecipanti del foro di discussione tonymacx86) ed è consigliabile, per chi volesse spingere la potenza della CPU, montare un bel raffreddamento ad acqua per ovviare ai problemi di surriscaldamento. Di contro, il risultato è di tutto rispetto e si concretizza in un cilindro verniciato di rosso, con dentro un computer compatibile Mac di 18cm di diametro per 26cm di altezza.

Via | 9to5mac

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: