Mac Pro, -68% di consumi e -74% di alluminio rispetto la generazione precedente

Il nuovo Mac Pro non è soltanto molto più potente ed espandibile del predecessore. È anche molto più eco-compatibile.

mac-come-e-fatto

In queste ore, sul sito Apple è comparsa una Relazione Ambientale relativa al nuovo Mac Pro che descrive i passi avanti in termini di efficienza energetica, emissioni, e materiali rispetto alla generazione precedente. E i miglioramenti sono tangibili.

Pur con tutti i suoi difettucci di gioventù sul fronte del software e del supporto 4K,
il nuovo Mac Pro non è soltanto molto potente, espandibile e commercializzato a prezzi concorrenziali; è anche incredibilmente più efficiente del modello che sostituisce. A regime non raggiunge nemmeno la metà dei limiti di consumo imposti da ENERGY STAR per i computer e, a riposo, consuma il 68% in meno del Mac Pro 2010.

Dal punto di vista del design, invece, le scelte ingegneristiche "ultracompatte di prodotto e packaging" sarebbero all'avanguardia dell'industria in termini di efficienza dei materiali. Il nuovo Mac Pro contiene 3.660 grammi di alluminio e acciaio, 715 grammi di rame, 270 grammi di plastica e usa il 74% in meno di alluminio. E ovviamente, è perfettamente compatibile con le Direttive Europee IEC 60950–1 sui “prodotti tecnologici ed elettronici” che ha reso fuori legge il modello precedente. Potete consultare la Relazione Ambientale in formato PDF a questa pagina del sito Apple. Buona lettura.

  • shares
  • Mail