Apple e China Mobile, non c'è ancora nessun accordo

Ancora nulla di fatto tra Apple e China Mobile. A quanto pare, l'accordo per la distribuzione dell'iPhone non è ancora stato firmato.

china_mobile_store_iphone
Aggiornamento del 19 dicembre 2013, a cura di Giacomo Martiradonna.

L'accordo per la distribuzione di iPhone tra Apple e China Mobile, il principale carrier del Regno di Mezzo con oltre 700 milioni di utenti, non è ancora stato raggiunto. La notizia del suggello contrattuale era stata rilanciata all'inizio del mese dal Wall Street Journal, con tanto di data di inizio della commercializzazione: il 18 dicembre, lo stesso in cui il gestore avrebbe lanciato i servizi 4G nel paese.

Ebbene, il 18 dicembre è arrivato, il 4G è stato attivato nelle principali metropoli cinesi ma di iPhone neppure l'ombra. A riguardo, stamane Reuters scrive:

Xi Guohua, il CEO del carrier più importante al mondo, ha affermato mercoledì mattina che la sua società non aveva alcun annuncio da fare riguardo ad un accordo per distribuire gli smartphone Apple. Sono parole pronunciate a margine di una conferenza a Guangzhou, una città a Sud della Cina.

E dire che Tim Cook, per lisciarsi China Mobile, era perfino partito in missione solo pochi mesi fa.

Il fatto è che i segni premonitori di un accordo c'erano un po' tutti. A settembre, ad esempio, Apple era riuscita a ottenere una licenza governativa per lo standard TD-LTE del paese, tant'è che sia l'iPhone 5c che il 5s supportano tale protocollo di comunicazione. E poi, almeno a livello teorico, sarebbero già iniziate le pre-vendite dei nuovi iPhone, gli spot pubblicitari e tutto il resto; la macchina del marketing, insomma, è in moto e un accordo dovrà essere trovato per forza: allo stato attuale, la notizia del mancato raggiungimento di un accordo è già costata alla mela 1,8 punti percentuali sul proprio titolo azionario.

Apple e China Mobile, arriva finalmente l'accordo per la vendita di iPhone


La missione di Tim Cook in Cina ha avuto i suoi frutti: Apple ha finalmente stretto l'accordo con China Mobile e potrà dunque vendere i suoi iPhone attraverso quello che è il gestore di telefonia mobile più grande della nazione asiatica. Ne parla il Wall Street Journal (dietro paywall), anticipando come possibile data di lancio degli iPhone di China Mobile il prossimo 18 dicembre, giorno in cui il gestore dovrebbe annunciare il suo nuovo servizio 4G/LTE.

Nonostante lo smartphone di Apple fosse già disponibile presso i carrier minori China Unicom e China Telecom, la notizia è ovviamente importante sia per i fan dell'azienda di Cupertino che per essa stessa, che potrà così penetrare maggiormente all'interno della base di clienti di China Mobile costituita da 700 milioni di persone.

Le ultime parole di Tim Cook sull'argomento Cina risalgono allo scorso mese di aprile, quando il CEO di Apple commentò così i dati di crescita nella nazione:

La Grande Cina ha visto il suo miglior trimestre di sempre, con 8,8 miliardi di dollari inclusi gli store, in risalita dell’11% in un anno. Praticamente la stessa crescita di Apple, con iPad cresciuto del 108% su base annuale, e nuovi record di vendita di iPad e iPhone, andati a ruba. […]
L’anno scorso, abbiamo incrementato le scorte nei canali di 2,6 milioni; e 1,6 di questi riguarda la Grande Cina. […] In futuro, ravvisiamo significative opportunità in Cina, è un mercato grandioso. Ci aspettiamo di raddoppiare il numero degli store da 11 a 22 in meno di due anni. I punti vendita dell’iPhone sono passati da 8.000 a 19.000, ma sono troppo pochi: abbiamo intenzione di aumentare la nostra distribuzione.

Via | Intomobile.com

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail