Manca innovazione, board di Apple preoccupato: Tim Cook a rischio?

Il board di Apple preoccupato dallo stallo innovativo della società, al punto da effettuare pressioni su Tim Cook.

Preoccupazioni per i vertici di Apple. A parlarne è Fox Business, secondo cui il board dell'azienda di Cupertino sarebbe attualmente in forte ansia per lo stallo nell'innovazione sotto la guida di Tim Cook nel ruolo di CEO. Il giornalista Charlie Gasparino, che non riporta le sue fonti definendole tuttavia con basi solide, ha riportato quanto segue:

"C'è la consapevolezza a livello dirigenziale che si debba fare qualcosa per il futuro, in termini di pipeline produttiva, produzione futura e livello d'innovazione, e per quest'ultimo il l'apporto garantito da Tim Cook come CEO."

Pur individuando Cook come possibile responsabile dell'attuale stallo, il board sarebbe comunque attualmente al 100% col successore di Steve Jobs, subentrato dopo le dimissioni di quest'ultimo avvenute nel 2011. Un'eredità di certo non facile, dopo aver ricevuto la quale non a caso Cook è stato messo in discussione praticamente dal primo momento.

Al momento, però, la pressione sarebbe crescente per "fare qualcosa alla svelta" in termini innovativi, per esempio accelerare la produzione del continuamente vociferato iWatch. La prossima stagione autunnale sarà molto probabilmente determinante, vista l'anticipazione dello stesso Cook di un periodo "intenso", da molti inteso come di lancio di nuovi prodotti.

Il Board of Directors di Apple è attualmente composto, oltre allo stesso Tim Cook, da Arthur D. Levinson, Bill Campbell, Millard Drexler, Al Gore, Bob Iger, Andrea Jung e Ronald Sugar.

Via | Cnet.com

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail