AAPL -5%: una falsa notizia scatena il venerdì nero

AAPL: venerdì nero per Apple

In questi giorni la borsa americana sta attraversando un periodo di incertezza che si ripercuote impetuosamente sui risultati finanziari delle più grandi aziende quotate. Le dichiarazioni del presidente USA, Barack Obama, all'intero sistema bancario statunitense non hanno tardato a farsi sentire.

Venerdì scorso anche Apple ha incassato il colpo; un colpo di quasi il 5% (in negativo) con la conseguente perdita di $10 ad azione. Il titolo è ricaduto sotto il tetto dei $200,00: non accadeva dal 1 dicembre 2009. A complicare la situazione si sono aggiunte delle false notizie circa la rimozione del titolo AAPL dalla lista di Deutsche Bank dei titoli acquistabili nel breve periodo. Le voci, del tutto infondate, hanno fatto il giro del mondo in pochi istanti scaturendo sfiducia negli investitori.

Non è un caso, a mio avviso, che a soli 2 giorni dal prossimo keynote, Steve Jobs in persona abbia rotto il silenzio per rinvigorire il desiderio e la curiosità dei consumatori, dichiarando: “This will be the most important thing I’ve ever done”: questa sarà la cosa più importante che avrò realizzato (riferendosi al prodotto che presenterà durante il prossimo keynote). In passato non era mai capitato che il CEO, a così poca distanza da un keynote importante (e soprattuto a ridosso della presentazione dei risultati finanziari), avesse lasciato trapelare dichiarazioni.

Non c'è nulla da fare, i riflessi della borsa americana fan paura a tutti, anche a Steve Jobs.

[Via Google Finance]

  • shares
  • Mail
18 commenti Aggiorna
Ordina: