iPhone 8, ecco Function Bar e Riconoscimento Impronte Integrato


Aggiornamento del 9 marzo 2017

Aggiorniamo il post con il bellissimo concept che vedete qui in alto. L'ha creato AlHasan Husni e mostra come potrebbe apparire iPhone 8. La cornice del dispositivo praticamente sparisce, e lo schermo si incurva lievemente sui lati, come nei più recenti dispositivi Samsung. In più, si intravede l'attesa Modalità Dark di iOS 11 in Instagram, Impostazioni, Musica e Centro di Controllo.

Ma la parte più interessante è un'altra: in fondo allo smartphone c'è una "Barra Home virtuale con feedback aptico," una sezione completamente nera a telefono sbloccato, e sormontato dalla dicitura "Sblocca con Touch ID" a telefono bloccato. L'unico difetto secondo noi? La mancanza di simmetria tra la parte superiore e quella inferiore (la barra in basso, infatti, è più spessa di quella in alto). A parte questo, si tratta di un buon lavoro: voi che dite?

Le Novità di iPhone


Oramai è praticamente dato per certo: iPhone 8 avrà un display più grande, difetterà del Touch ID e introdurrà una speciale Barra delle Funzionalità simile alla Touch Bar del MacBook Pro. E ora sappiamo anche come potrebbe funzionare.

1. Display più Ampio

Anche il Nikkei Asian Review concorda: la prossima generazione di iPhone avrà un display più ampio da 5,8" basato su tecnologia OLED, in tre configurazioni diverse.

Lo spazio aggiuntivo però non si tradurrà in dimensioni più ampie: il dispositivo resta grossomodo simile a quelli attuali. I pixel in più serviranno per il pulsante Home virtuale e per le funzionalità aggiuntive.

2. Barra delle Funzionalità

La porzione della scocca che attualmente ospita il pulsante Home è destinata a grossi cambiamenti. Lo spazio attivo del display sarà comunque lo stesso di prima, e questo significa che le proporzioni delle app non cambiano; a cambiare è il fatto che lo spazio alla destra e alla sinistra del pulsante Home sarà fatto di pixel, e dunque si adatterà al contesto.

Questa nuova area del display, chiamata per il momento Barra delle Funzionalità, potrebbe essere usata per aggiungere pulsanti all'interfaccia delle app, oppure per icone aggiuntive dedicate al cambio app, al Bluetooth, alla Fotocamera o a Siri. La Barra potrebbe essere scorrevole, e rivelare comandi aggiuntivi per la riproduzione dei media, la navigazione e i videogiochi.

Tra l'altro, l'adozione della tecnologia OLED consentirebbe anche di tenere alcuni di questi elementi sempre attivi sullo schermo, per esempio il pulsante Home virtuale.

E intendiamoci, non è che la cosa rappresenti una novità assoluta. In un certo senso, l'intero concetto di iPhone nasce e si sviluppa sull'idea di rinunciare ai tasti fisici; ciò permette di avere sempre la migliore interfaccia possibile per qualunque tipo di applicazione. Ma la vera sfida sta tutta nella capacità di integrare le funzioni di riconoscimento delle impronte nello schermo.

3. Touch ID nel Display

Una recente indiscrezione di DigiTimes rivela che Apple ha ultimato un "sensore di impronte integrato" che sostituirà l'attuale sensore capacitivo chiamato Touch ID:

Per riprogettare la nuova soluzione di riconoscimento delle impronte [di iPhone 8, n.d.A.], Apple non ha selezionato né il sensore di impronte Natural ID di Synaptics, né il Sense ID di Qualcomm, preferendo piuttosto un algoritmo di autenticazione proprietario sviluppato internamente, in combinazione con la tecnologia di identificazione su vetro di Privaris.

Privaris è un portfolio di brevetti acquisito da Cupertino nel 2015 che raccoglie diverse tecnologie innovative relative al riconoscimento biometrico attraverso il display; una di queste consente per esempio di usare la superficie touch di un dispositivo riconoscendo al contempo le impronte digitali.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 107 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO