OpenFeint annuncia PlayTime e sfida Game Center


Mentre Firemint annuncia di voler integrare Game Center in tutte le proprie applicazioni comprese quelle che girano sui modelli più vecchi (per i quali predisporrà Cloudcell), OpenFeint dichiara guerra ad Apple con un gamer social network multipiattaforma chiamato PlayTime. Ed è una guerra all'ultima feature.

Quando Apple ha annunciato le novità di iOS 4.1, presso AuroraFeint ma anche Plus+ e Crystal in molti devono essere sobbalzati sulla sedia. Con l'introduzione di un social network con la mela dedicato ai giocatori, è chiaro che gli spazi vitali per le librerie di terze parti stanno per subire poderose contrazioni. Ed ecco perché, per non perdere la posizione di privilegio acquisita nel tempo, il produttore di OpenFeint ha deciso di rispondere con l'unica arma che gli è concessa, vale a dire con investimenti nell'innovazione per mantenere la leadership su Apple.

PlayTime è simile a Game Center ma offre molto di più. Innanzitutto, è presente sia su piattaforma iOS che Android, rendendo possibile una partita tra device non necessariamente appartenenti al microcosmo di Cupertino; inoltre, consente parecchie chicche tra cui la chat vocale durante le partite, e il ripristino automatico in caso di abbandono di uno dei giocatori o quando si verificano problemi tecnici. In altre parole, quando uno dei due cessa improvvisamente di essere disponibile, il controllo viene passato all'intelligenza artificiale, così che il gioco possa essere portato a termine. Niente di fantascientifico, sottolinea qualcuno, ma è la prima volta che funzionalità simili vengono implementate massicciamente nel mondo mobile.

Oltretutto l'integrazione, tranquillizza il CEO di AuroraFeint Jason Citron, è quanto mai immediata:


Tradizionalmente, la tecnologia multigiocatore è restata accessibile solo agli sviluppatori di fascia alta. E' semplicemente troppo complicata e richiede parecchio tempo. Per questo abbiamo inventato PlayTime, che permette di integrare il multiplayer in un casual game letteralmente con una giornata di lavoro.

Al momento la faccenda sembra davvero interessante, come interessante sarà osservare le reazioni di Cupertino. Non esistono date di rilascio ufficiale, ma il sistema sarà messo a punto entro la fine dell'anno. Proprio in queste ore, infatti, gli sviluppatori hanno già accesso alla versione preliminare delle feature.

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: