SmartBackup - Semplicemente... previdente!

Ci sono alcuni programmi di backup per OS X, progettati principalmente per clonare o duplicare i nostri HD principali. Ma vi pongo una domanda: non avete mai desiderato trovare rapidamente nel vostro backup le informazioni di quel brano MP3, o i vostri widgets, o ancora dei vostri vecchi bookmark di Safari? SmartBackup è l’applicazione fatta apposta per voi!
SmartBackup, possiede un’ottima interfaccia utente, la si può definire a tutti gli effetti “like a Mac”…

schermata d'apertura

Infatti la schermata principale si presenta con una finestra a discesa opaca, dove una volta scomparsa lascia il posto all’elenco di tutte le cartelle che avete selezionato per il backup l’ultima sessione precedente.

menu di selezione

Oltre a quelle che ho accennato prima, è possibile selezionare con un solo click del mouse le cartelle sensibili di Mail, iCal, iWeb, widgets e il portachiavi.

schermata principale

La caratteristica interessante è la possibilità di fare il backup anche delle cartelle Smart. Così potrete salvare anche file sparsi nele vostre cartelle, ma riuniti nelle vostre cartelle smart, secondo i criteri di ricerca da voi scelti. Inoltre se avete salvato delle ricerche in Spotlight… bé potete farne un backup anche di quelle!

Per semplificare l’attività di backup, SmartBackup possiede la funzionalità “Autopilota”. Questa funzione 10 secondi dopo che avete lanciato l’applicazione, riducendo così l’intervento dell’utente. Una volta che il backup delle vostre cartelle è stato eseguito, sarà possibile effettuarne il restore con un semplice click del muose.

SmartBackup in azione!

Una capacità di questa applicazione, che mi ha colpito, risiede nel fatto che è possibile direzionare le copie di backup verso HD esterni, iPod, USB drive, iDisk, AFP, NFS, SMB, WebDAV, Airport Extreme. Anche la velocità di esecuzione del bacukp stesso, vi sorprenderà.
Personalmente ho fatto una copia di sicurezza di tutti i miei dati (foto e documenti) per un totale di 27 Gb circa; bene la procedura si è conclusa in meno di 20 minuti, senza che OS X ne risentisse, consentendomi di continuare a lavorare. La funzionalità di Restore è forse più semplice che quella del backup. Infatti tutto quello che dovrete fare è selezionare il percorso dove recuperare il vostro bacukp e selezionare Start Restore, sotto il menu Restore. SmartBackup inoltre controllerà il vostro Mac durante il Restore e determinerà se il vostro file duplicato necessità di essere sostituito.

Ma quello che fa la differenza di SmartBackup con altri software simili, è la possibilità di lasciare integri i commenti di Spotlight. Questo vi dà la possibilità di ricercare tramite chiavi di ricerca precedentemente inserite, comodo se avete molti documenti e uno da cercare!!

Per concludere, SmartBacukp è nativo Universal Binary. Inoltre è già compatibile con la prossima versione di Mac OsX, Leopard. Ultima considerazione è il prezzo, infatti l’applicazione viene venduta a un prezzo molto accattivante di circa 15€. E visto che perdere alcuni documenti, a volte costa più di 15€, è un acquisto che consiglio vivamente.

Se volete provarlo : SmartBackup

Ti consigliamo anche

Link copiato negli appunti