Interessanti novità per VirtualBox

Non è solo Parallels Desktop a portare interessanti novità al mondo della virtualizzazione sotto Mac. Ieri è stata infatti rilasciata la versione 3.0.8 di VirtualBox, ottimo programma Open Source di Sun/Oracle, culmine di una serie di sviluppi e miglioramenti che hanno portato a includere, da questa estate, una serie di funzionalità molto attese dagli utenti.Il


Non è solo Parallels Desktop a portare interessanti novità al mondo della virtualizzazione sotto Mac. Ieri è stata infatti rilasciata la versione 3.0.8 di VirtualBox, ottimo programma Open Source di Sun/Oracle, culmine di una serie di sviluppi e miglioramenti che hanno portato a includere, da questa estate, una serie di funzionalità molto attese dagli utenti.

Il nuovo ramo 3.x include infatti, sebbene in versione ancora definita sperimentale, il supporto per Direct3D. Per ottenerlo, va attivata la casella apposita durante l’installazione delle Guest Addition in ambiente Windows. Questo comporta ovviamente la necessità di reinstallarle, in caso di aggiornamento di una macchina virtuale preesistente. Inoltre, per garantire l’effettiva installazione del supporto Direct3D, bisogna effettuare l’installazione delle Guest Addition dalla modalità provvisoria di Windows.

Da notare che, per ora, c’è il supporto solo per DirectX 8 e 9, ma non per DirectX 10, quindi si potrà avere accelerazione 3D piena ad esempio sotto Windows XP, ma non attivare l’animazione delle finestre sotto Vista e Windows 7.


Un’altra interessante novità relativa all’accelerazione 3D riguarda OpenGL, per cui viene ora supportata anche la versione 2.0 dello standard, su macchine virtualizzate con Windows, Linux e Solaris. È da tenere presente, comunque che, sotto Snow Leopard (con cui la nuova versione garantisce la piena compatibilità), non è attivo il supporto OpenGL se si utilizza il kernel a 64 bit nella macchina ospitante.

Un’altra interessante novità è l’implementazione della VirtualBox Web Console, un’implementazione AJAX dell’interfaccia grafica di VirtualBox che permette di controllare da remoto le istanze delle macchine remote, cosa che farà felici gli amministratori di sistema e non solo. Ulteriori dettagli su questo progetto sono disponibile nella pagina apposita, ospitata da Google Code e nel blog del progetto.

È possibile, come di consueto, scaricare gratuitamente VirtualBox dal sito ufficiale, dove è anche disponibile la lista coi cambiamenti apportati dalle ultime versioni.
Una serie di videotutorial che vanno dalle basi all’integrazione tra sistema ospitante e ospitato, sono disponibili nella pagina dei video.

Ti potrebbe interessare
Norton Internet Security per Mac: la nostra prova
Software Apple

Norton Internet Security per Mac: la nostra prova

Se devo essere sincera, in una decina d’anni di “militanza” Apple, non mi sono mai posta il problema di dover installare un antivirus per Mac, ma le moderne soluzioni integrate come quella in questione (Norton Antivirus+Firewall+Confidential, il tutto sotto il nome di Internet Security) permettono di far fronte all’apertura dei terminali Apple verso l’interoperabilità con

ZiPhone: sblocco totale per iPhone 1.1.3
iPhone

ZiPhone: sblocco totale per iPhone 1.1.3

“There’s a new kid on the block”, direbbero gli inglesi. Nella giungla dei metodi di sblocco per iPhone, dominata da nomi dal sapore molto geek come dev-team, si affaccia un nuovo software che promette di fare proprio quello che gli altri non fanno: sbloccare, liberare ed attivare gli iPhone con firmware 1.1.3 ootb (out-of-the-box).Il procedimento