Disponibile Microsoft Live Mesh per Mac

Ricalca in parte le funzionalità iDisk di Mobile Me, somiglia tantissimo a DropBox, ma a svilupparlo è Microsoft. Si chiama Live Mesh ed ora è disponibile anche per piattaforma Mac.Oggi il concetto di cloud è oggettivamente molto in voga e, dopotutto, l’idea di poter accedere ai propri dati da qualunque postazione perché tutto si sincronizza


Ricalca in parte le funzionalità iDisk di Mobile Me, somiglia tantissimo a DropBox, ma a svilupparlo è Microsoft. Si chiama Live Mesh ed ora è disponibile anche per piattaforma Mac.

Oggi il concetto di cloud è oggettivamente molto in voga e, dopotutto, l’idea di poter accedere ai propri dati da qualunque postazione perché tutto si sincronizza con tutto è parecchio allettante. Mobile Me impone un abbonamento annuale, DropBox invece è gratuito ma fino a 2 GB; la controparte Microsoft, invece, è gratuita ed offre spazio per 5 GB, funziona attraverso un account Windows Live ID e consiste in una piccola applicazione che si installa nella Barra dei Menu. Da lì, è possibile aggiungere computer alla “nuvola”, decidere quali file e cartelle devono essere sincronizzate, e così via.

Al momento il servizio è ancora in beta e presenta qualche bug qua e là (per esempio durante la cancellazione dei file più vecchi), ed oltretutto presenta una sgargiante veste grafica in stile Vista che potrebbe risultare fastidiosa ad alcuni utenti Mac. Tuttavia, considerato che presto arriverà il supporto anche per i telefoni, potrebbe sul serio finire coll’imporsi come una valida – ed economica – alternativa all’infelice Mobile Me.

Ti potrebbe interessare
AppleInsider: i MacBook arriveranno più tardi, con un nuovo iPod
Apple Book

AppleInsider: i MacBook arriveranno più tardi, con un nuovo iPod

Forse non vedremo i MacBook, né oggi né domani. Lo dice AppleInsider, in aperta contraddizione con Think Secret. Secondo le sue fonti i successori degli iBook nel passaggio a Intel arriveranno questo mese, ma insieme ad un nuovo iPod. Quindi non è probabile che qualcosa salti fuori prima di settimana prossima. Nel tentativo di spezzare