L'iPhone low-cost avrà lo stesso schermo 4'' dell'iPhone 5

L'iPhone low-cost in preparazione da Apple potrebbe avere lo stesso schermo da 4'' dell'iPhone 5 attualmente sul mercato. Viene così smentito il rumor che parlava di uno schermo da 4,5''.

iphone5 low-cost

Ming-Chi Kuo di KGI Securities ha rivelato maggiori dettagli riguardo al prossimo iPhone 5S o (low-cost iPhone). Secondo Kuo, la scelta di produrre un iPhone meno costoso è stata presa nel 2011, con in mente i mercati emergenti dell'Asia. Da allora, lentamente ma sicuramente, Apple ha predisposto quanto necessario per lanciare questa nuova produzione, rifiutando di entrare nel mercato che richiede schermi con dimensioni maggiori, come quelli di 5 pollici. Si punta quindi a un display Retina da 1136 x 640 pixel con Gorilla Glass, identico a quello dell’iPhone 5.

Il nuovo iPhone economico avrà "una scocca ultra sottile di plastica e fibra di vetro", un materiale che renderebbe l'iPhone più resistente, sottile e leggero del comune smartphone, spiega Kuo. Ci si aspetta infatti, che l'iPhone abbia uno spessore compreso fra 0.4mm e 0.6mm; quindi più sottile del case medio da circa 8.5mm. Queste dimensioni vanno a confermare più o meno quanto preannunciato a gennaio da iLounge.

L'iPhone low-cost potrebbe essere prodotto anche in una certa varietà di colori, come Apple ha fatto con gli iPod. Kuo prevede infatti da 4 a 6 opzioni di colori, ben oltre alle versioni bianche e nere alle quali siamo abituati. Apple ha intenzione di utilizzare chip Snapdragon con tecnologia da 28 nanometri per l'iPhone low-cost, in luogo dei più costosi Ax. La commessa sarebbe già stata affidata a TSMC. Adottando i chip Snapdragon sull’iPhone economico, Apple riuscirebbe a tagliare moltissimo i costi di produzione, visto che al loro interno integrano il Bluetooth, il Wi-Fi e il modulo 3G o LTE.

Oltre all'iPhone economico, si prevede che Apple lanci un iPhone 5S entro l'estate. Questo iPhone, venduto a prezzo pieno, sarà l'evoluzione dell'attuale iPhone 5 ed integrerà lettore di impronte digitali, tecnologia NFC e una propria soluzione per la ricarica wireless del dispositivo.

  • shares
  • Mail