Applicazioni Mac e Windows insieme: con iRAPP

iRAPP screenshot

iRAPP è una applicazione molto interessante perché permette la gestione da remoto (in una stessa rete locale) di un singolo software. Detto così può sorgere facilmente l'analogia con le funzionalità di VNC (del quale esiste un ottimo programma per Mac chiamato Chicken of the VNC) ma a differenza di quest'ultimo non ha la necessità di aprire una finestra che mostri tutto l'ambiente del computer gestito da remoto, ma solo la finestra del programma che ci interessa usare in quel momento. Esteticamente, quindi, sembra di usare Crossover al contrario, ma le applicazioni (e il sistema operativo che le ospita) sono residenti su un altro computer.

A cosa può servire quindi? Ad esempio se per lavoro siamo obbligati ad usare Windows ma abbiamo un Mac su cui ci sono alcuni programmi che ci semplificherebbero il lavoro, possiamo usare applicazioni come iCal o Numbers (che su Windows non esistono). Il contrario (cioè se usiamo un Mac ma un software gestionale esiste solo per Windows) è possibile solo con applicazioni come VMware Fusion o Parallels Desktop (o Crossover stesso), ma in questo caso dovremmo rinunciare alle prestazioni. Con iRAPP, invece, la gestione è praticamente in tempo reale se si dispone di una connessione veloce.

Fra le funzionalità più interessanti di iRAPP troviamo la possibilità di disporre contemporaneamente delle icone dei desktop Mac e PC, del Dock e della barra dei menu insieme alla barra delle applicazioni di Windows (come visibile nello screenshot all'inizio del post dove si vede chiaramente anche il Finder sopra Firefox per Windows). Non solo: è anche possibile usare la funzionalità multi-monitor, assegnando un monitor a Windows e uno a Mac OS X. Ma è inoltre possibile connettere contemporaneamente più account residenti su uno stesso sistema Mac OS X o anche su sistemi diversi.

Una comodità impareggiabile è quella di poter fare copia-incolla di testo (sia testo semplice, che RTF e HTML) e di immagini fra Mac e PC. E' possibile inoltre usare tutte le stampanti connesse al Mac (sia via cavo che Wifi) e tutte le periferiche connesse tramite porte USB. Infine è possibile settare le impostazioni di visualizzazione dell'ambiente di lavoro e lasciare attiva la sessione sul Mac mentre ci si disconnette per ritrovarla così come la si era lasciata una volta riconnessi con lo stesso account.

iRAPP è disponibile per Mac OSX 10.4.8 o superiore e per Windows 2000/XP/2003/Vista al costo di 79,75 $ (è anche disponibile una prova gratuita).

[via]

  • shares
  • Mail
30 commenti Aggiorna
Ordina: