Apple vuole cancellare la differenza tra TV e On Demand

Emergono nuovi dettagli sulle trattative in corso tra Apple e le società di TV via cavo. In mezzo c’è semplificazione, trasversalità e un registratore via cavo.

Il Wall Street Journal torna a parlare dei nuovi dettagli di cui è venuto in possesso riguardo le trattative in corso tra Apple e le società di TV via cavo. E a quanto pare, a Cupertino starebbero facendo pressioni per riuscire a creare un prodotto migliore di quanto si veda in commercio, generato dalla fusione tra la televisione tradizionale e una sorta di registratore Cloud, trasversale ed estremamente user-friendly.

L’idea è di semplificare la vita all’utente oltre ogni immaginazione:

Un’altra feature significativa del set-top box di Apple sarà probabilmente la sua interfaccia utente, simile alle icone di navigazione dell’iPad. E sebbene il design possa subire modifiche, l’interfaccia sarà estremamente più intuitiva di qualunque menu on screen esistente in qualunque tv via cavo, mediamente molto farraginose.
Il dispositivo di Apple creerà inoltre spazio sullo schermo televisivo per le funzionalità social, come ad esempio la condivisione degli show televisivi con Twitter Inc., hanno affermato i ben informati. Apple infine desidera che gli utenti possano accedere ai contenuti dal dispositivo o da un altro prodotto Apple come iPhone ed iPad.

E con questo progetto, Apple sta tampinando da molti mesi nomi grossi come Comcast e Time Warner Cable, ma anche le società stesse che producono i contenuti. Alcuni contratti siglati dai network televisivi via cavo, infatti, impediscono di stringere accordi con terze parti senza l’avallo preventivo del proprietario dei contenuti.

Ti potrebbe interessare
Lion: artwork ad alta risoluzione per Retina Display?
iPhone

Lion: artwork ad alta risoluzione per Retina Display?

Già a partire dalle scorse settimane, OSXDaily ha generato alcune speculazioni a riguardo di piani Apple per l’utilizzo di display Retina sui Mac. Un particolare scoperto di recente potrebbe confermare questo rumor: la versione Mac OS X Lion Developer Preview 2 rilasciata a fine Marzo scorso includeva alcune versioni dell’artwork di sfondo del desktop in

Primi dati delle vendite di iPad
Apple Store iPad

Primi dati delle vendite di iPad

Come sappiamo, da pochissimi giorni iPad è disponibile in pre-ordine negli Apple Store statunitensi. In base ai numeri d’ordine, è stato possibile ricostruire la quantità di iPad comprati. Nelle prime due ore sono stati effettuati 51.000 ordini e 91.000 ordini sono stati raggiunti alle sei ore dalla messa in vendita, annuncia il blogger deagol che

4 (possibili) utilizzi del nuovo MacBook Air
MacBook Air

4 (possibili) utilizzi del nuovo MacBook Air

“Alcune situazioni nelle quali possedere il notebook più sottile al mondo potrebbe salvare la giornata”. Non c’è bisogno di commenti ulteriori, i ragazzi di Joy of Tech esprimono al meglio, e in modo ironico, le “voci” che in questi giorni gravitano attorno al nuovo prodotto made in Cupertino, il più sottile notebook al mondo: il