Blinda iCloud: ecco come impostare autenticazione a 3 fattori

Ecco un geniale trucco per proteggere il tuo account iCloud anche se intercettano la tua password: imposta l'autenticazione a 3 fattori.
Ecco un geniale trucco per proteggere il tuo account iCloud anche se intercettano la tua password: imposta l'autenticazione a 3 fattori.

Una password è tutto quello che separa un malintenzionato dall’accesso totale alla tua rubrica, ai messaggi, alle foto e alle informazioni private, incluse le carte di credito e i conti in banca. Per questo, è FONDAMENTALE proteggere i dati contenuti su iCloud in tutti i modi possibili. E oggi ti suggeriamo un trucco geniale che permette di aggiungere un ulteriore strato di sicurezza; un codice pin extra per accedere alle impostazioni di iCloud, come una sorta di autenticazione a 3 fattori.

iCloud è il servizio di Apple che ti permette di archiviare in modo sicuro le tue informazioni personali nel cloud e di tenerle aggiornate su tutti i tuoi iPhone, iPad e Mac. Si tratta di una piattaforma cloud che sostanzialmente offre diversi servizi per gestire e sincronizzare i tuoi dati online.

Cosette come iCloud Drive, per archiviare e sincronizzare i file, e accedervi da qualsiasi dispositivo. Foto di iCloud, il servizio che fa il backup delle tue foto e dei tuoi video nel cloud e li rende disponibili su tutti i tuoi dispositivi. iCloud Mail, l’insostituibile Portachiavi iCloud per memorizzare in modo sicuro le tue password e sincronizzarle su tutti i tuoi dispositivi (oltreché generarne di nuove), Dov’è, il servizio che ti aiuta a localizzare i tuoi dispositivi smarriti o rubati, a bloccarli o cancellarli a distanza e a inviare messaggi di emergenza. E infine Backup di iCloud, il servizio che crea una copia di sicurezza dei dati del tuo iPhone, iPad o iPod touch nel cloud e ti permette di ripristinarli in caso di necessità.

Ma questi sono solo i principali e i più sofisticati. Non mancano infatti altre piccole ma utili applicazioni come Note, Calendario, Contatti, Promemoria, Safari, Mappe e così via. Tutti integrati nei dispositivi Apple e disponibili anche via browser, da qualsiasi computer, su iCloud.com.

Per farla breve, iCloud serve a semplificare la gestione dei tuoi dati online e a migliorare la tua esperienza d’uso dei dispositivi Apple. Ma è fondamentale proteggere i dati di iCloud con crittografia e password robuste, per impedire che i malintenzionati possano accedervi. Ed ecco perché Apple ha creato l’Autenticazione a 2 Fattori.

Autenticazione a 2 Fattori

Ogni giorno usiamo internet per comunicare, lavorare, studiare, divertirci e molto altro. Ma ogni volta che ci colleghiamo alla rete, lasciamo delle tracce digitali che possono essere raccolte, analizzate e usate da terzi senza il nostro consenso. Queste tracce sono i nostri dati personali: informazioni che ci identificano o ci rendono riconoscibili, come il nome, l’indirizzo, il numero di telefono, le preferenze, le abitudini, le opinioni ecc.

I nostri dati personali sono preziosi e meritano di essere protetti. Infatti, se cadono nelle mani sbagliate, possono essere usati per scopi illeciti o dannosi, come il furto di identità, la truffa, il ricatto, la discriminazione, la manipolazione o la violazione della nostra privacy. Per questo motivo è importante proteggerli.

L’autenticazione a due fattori di iCloud è un metodo di sicurezza che richiede due informazioni per accedere al tuo account iCloud: la tua password e un codice di verifica. Questo codice viene inviato al tuo dispositivo Apple o al tuo numero di telefono quando tenti di accedere da un nuovo dispositivo o da un browser web. In questo modo, solo tu puoi accedere al tuo account iCloud, anche se qualcuno conosce la tua password.

A volte, però, anche questa misura non è sufficiente. Ecco perché puoi e devi impostare un ulteriore livello di sicurezza, sfruttando i meccanismi di protezione offerti da iPhone. Ecco come attivare l’autenticazione a 3 fattori.

Autenticazione a 3 Fattori

L’idea è semplice e potente. In pratica, il trucco consiste nell’impostare un codice di blocco per accedere alle impostazioni di iCloud attraverso Tempo di Utilizzo.

Tempo di Utilizzo è una funzione introdotta da Apple su iPhone, iPad e iPod touch che permette di monitorare e gestire il tempo trascorso sui dispositivi e sulle app. Originariamente nasce per scegliere se un dispositivo è vostro o di un minore, e impostare un codice per proteggere app e impostazioni da accessi indesiderati.

Attivandolo sulle impostazioni di iCloud, tuttavia (e anche se non siete dei minorenni), otterrete un benefico effetto collaterale: anche se ti rubassero il dispositivo e in qualche modo riuscissero a carpirti la password, si scontrerebbero con un ulteriore muro. Quello del PIN per accedere alle impostazioni di iCloud.

Attiva l’interruttore Restrizioni contenuti e privacy in Impostazioni → Tempo di Utilizzo → Restrizioni e contenuti privacy. Poi, nella sezione Consenti Modifiche, attiva la voce Non consentire. Infine, torna indietro alla schermata principale di Tempo di Utilizzo e attiva Utilizza codice “Tempo di utilizzo”.

Da questo momento in poi, le impostazioni di iCloud saranno in grigetto, e non accessibili. Per poterle modificare, dovrai aprire Impostazioni → Tempo di Utilizzo → Restrizioni e contenuti privacy e inserire il tuo PIN per disabilitarle. Un po’ scomodo, certamente, ma d’altro canto le impostazioni di iCloud le tocchiamo di raro, dunque vale la pena di aggiungere uno strato di sicurezza in più.

Consigli Bonus

Per mantenere sempre al massimo la sicurezza di iPhone, ricordati di:

  • Usare sempre password robuste e complicate.
  • Non immettere mai in publico le tue password.
  • Fai sempre il backup.
Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione nel rispetto del codice etico. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.

Ti consigliamo anche

Link copiato negli appunti