Trillian sbarcherà su Mac Os?

Trillian è uno dei messenger più belli dell’ambiente Windows, a mio parere. Multiprotocollo, esteticamente gradevole, insomma un Adium X per il sistema operativo di Microsoft. Definizione azzardata? Ma no, dai. Perché ve ne parlo? Perché ilMac.net mi ha messo la pulce nell’orecchio facendomi leggere la pagina relativa alla versione 4.0 del programma, quell’Astra di cui

Trillian è uno dei messenger più belli dell’ambiente Windows, a mio parere. Multiprotocollo, esteticamente gradevole, insomma un Adium X per il sistema operativo di Microsoft. Definizione azzardata? Ma no, dai.

Perché ve ne parlo? Perché ilMac.net mi ha messo la pulce nell’orecchio facendomi leggere la pagina relativa alla versione 4.0 del programma, quell’Astra di cui parla anche Downloadblog. Si tratta di uno sviluppo molto promettente, tra l’altro. Ecco, dovete sapere che Astra è fondato su IMCore, un sistema che compila nativamente su Win32, Linux e Os X. E proprio Cerulean Studios, che produce il messenger, scrive:

“Currently, all Cerulean-developed network plugins are powered by IMCore. Which means they all compile on Linux and OSX. Which means… :)”

Leggo male o è un modo per farci pensare che una versione per Mac Os di Trillian è, se non probabile, altamente possibile?

Ti potrebbe interessare
Forse anche un’azienda italiana clonerà Mac
iPhone

Forse anche un’azienda italiana clonerà Mac

Alla lista delle aziende che si accingerebbero a clonare computer Apple potrebbe aggiungersi anche un’azienda italiana. La startup Engineering Project ha recentemente presentato attraverso il proprio sito la sua nuova linea di computer desktop, EVO, indicando chiaramente la compatibilità della macchina con OS X.Sebbene l’azienda pubblicizzi solo la compatibilità con il sistema operativo di Cupertino,

Vacanze in USA: poche le alternative per il roaming con iPhone?
iPhone 3G iPhone 3GS

Vacanze in USA: poche le alternative per il roaming con iPhone?

Courtesy of Art of the iPhoneVuoi per il costo del dollaro, ancora conveniente, vuoi per i voli low-cost, ma sono tanti i nostri connazionali che anche quest’anno hanno scelto come meta delle vacanze gli Stati Uniti d’America. Tralasciando eventuali scorrerie negli Apple Store (come quello di 5th Avenue), le spese impreviste possono costituire un importante