Apple brevetta i "Selfie di Gruppo Virtuali"

Farsi un selfie di gruppo di questi tempi diventa difficile, e allora la tecnologia ci dà una mano. Apple ha appena brevettato i selfie di gruppo virtuali in cui le persone sono lontane.

Sembra un ossimoro, eppure "Selfie di Gruppo Virtuali" è proprio la tecnologia a cui sta lavorando Apple; anzi, più tecnicamente si chiama "Selfie di Gruppo Sintetici" e descrive la possibilità di scattarsi foto con gli amici anche se questi sono fisicamente in posti diversi.

Ai tempi del Coronavirus e del distanziamento sociale, molte abitudini che ci sembravano normalità fino a pochi mesi fa sono diventate inaccettabili, se non addirittura fuorilegge. E una cosa banale come una foto con gli amici risulta impossibile da ottenere, se da normativa vigente bisogna tenere almeno due metri di distanza gli uni dagli altri.


Per ovviare a questo inconveniente, e in attesa di tempi migliori, Apple ha pensato di colmare il gap con la tecnologia. Il brevetto che vedete qui su consente di creare "composizione o collazione di selfie individuali ottenuti da una pluralità di dispositivi di computing in una singola immagine di gruppo."

Il sistema funziona così: un utente si prepara a scattare un comunque selfie, dopodiché invita virtualmente altri contatti. A quel punto, gli invitati ricevono una notifica che possono accettare o rifiutare. Quando accettano, sul loro iPhone si attiva la telecamera frontale, e sullo schermo in sovraimpressione compare una griglia che aiuta a posizionare correttamente il volto. Dopodiché le immagini vengono elaborate per ottenere un'unica foto con tutti i soggetti.

Ovviamente, e come sempre quando si parla di brevetti Apple, questa feature potrebbe arrivare con qualche aggiornamento futuro, oppure scomparire nell'oblio high-tech per sempre. Ma ci domandiamo: se fosse una delle feature distintive di iOS 14? Per saperlo basterà aspettare il prossimo 22 giugno.

  • shares
  • Mail