Gli utenti iPhone amano gli smartwatch (quelli Android, no)

Gli utenti iPhone hanno il doppio della probabilità di possedere uno smartwatch, rispetto ai cugini Android. Lo rivela un'interessante inchiesta condotta da Consumer Intelligence Research Partners negli USA.

Stando ad una ricerca di mercato condotta su oltre 500 acquirenti di smartphone dal 29 settembre al 10 ottobre 2019, risulta che il 35% degli utenti iPhone compra anche uno smartwatch, contro il 16% di quelli Android.

Ma non tutti scelgono Apple Watch; all'interno di questo gruppo, infatti, solo il 19% adotta un orologio con la mela, mentre il 10% sceglie Fitbit. E curiosamente, gli utenti Android hanno più probabilità di possedere un Fitbit (5%) che uno smartwatch Samsung (4%). Josh Lowitz, partner e co-fondatore di CIRP, spiega:

"Tra i market share relativamente piccoli di tutti gli acquirenti di smartphone che possiedono anche un qualche tipo di smartwatch, gli utenti iPhone hanno il doppio della probabilità di averne uno rispetto agli acquirenti Android.
Non sorprende dunque che Apple Watch sia lo smartwatch leader tra gli utenti iPhone, laddove circa la metà possiedono un Fitbit. Fino ad ora, Fitbit era un brand neutrale, ma ora è divenuto parte dell'universo Google-Android-Pixel-Nest. Ciò crea un nuovo e interessante punto d'entrata nell'ecosistema Apple, con una percentuale notevole di utenti iPhone che possiedono un dispositivo che ora fa parte della famiglia Android. Tra l'altro, all'interno del piccolo gruppo di utenti Android che possiedono anche uno smartwatch, Samsung e Fitbit hanno grossomodo market share equivalenti."

È notizia di questi giorni infatti che Google abbia acquisito Fitbit per 2.1 miliardi di dollari, con la volontà di creare un nuovo brand "Made by Google" che includa anche indossabili Fitbit. E così, di colpo in bianco, Mountain View è diventata d'ufficio il secondo produttore preferito di smartwatch anche per gli utenti Apple.

  • shares
  • Mail