iPhone 11, spuntano le foto della Cover (e si vede la fotocamera)


Aggiornamento del 10 maggio 2019

Ora che iPhone XS e iPhone XR cominciano a mostrare i segni del tempo, Cupertino si prepara a lanciare la prossima generazione di smartphone con la mela. Ecco perché, con larghissimo anticipo, conosciamo già alcune delle caratteristiche che dovrebbero avere: pare sarà sottile e leggero, e avrà un nuovo design per l'antenna. E ora spuntano pure le foto della cover.

Foto della Cover


Aggiornamento: Sul Web sono spuntate all'improvviso le immagini di quella che dovrebbe essere la cover di iPhone 11, e tutte confermano la presenza della protrusione quadrata dovuta al design a tre lenti della fotocamera.

In generale c'è sempre la possibilità che si tratti di un fake, ma solitamente questo tipo indiscrezioni si rivela accurato per la semplice ragione che i produttori investono grosse somme di denaro nella realizzazione dei prototipi e nell'inizio della produzione di massa, nella speranza è di arrivare prima dei competitor. Qui di seguito, la cover a confronto con quelle dei precedenti modelli.


Nuova Antenna


A dire dell'autorevole Ming-Chi Kuo, coi nuovi iPhone in arrivo dopo l'estate, Apple cesserà di utilizzare i vecchi polimeri a cristalli liquidi (LCP) per l'antenna, e adottare una tecnologia completamente nuova, chiamata MPI cioè PI modificato.

I nuovi materiali dovrebbero garantire un'ottima ricezione senza le limitazioni e i problemi produttivi del vecchio sistema, il tutto a una frazione dei costi. La decisione è importante perché spiana la strada all'arrivo del 5G e del WiFi 6 su iPhone.

La tecnologia LCP comunque non è destinata a morire, almeno nell'immediato, perché a quanto pare continuerà ad essere utilizzata sulla linea iPad del 2019-2020. Poi si vedrà.

Sottile & Leggero by Samsung


A causa della querelle legale che vede contrapposte Apple e Qualcomm e che recentemente si è risolta con un accordo miliardario, la mela intende sostituire i modem degli iPhone con chip proprietari, sviluppati interamente a casa propria.

Una novità che richiede tuttavia ancora parecchio tempo prima di essere messa a punto; pertanto, è praticamente impossibile che l'iPhone dell'anno prossimo monti un modem Apple. E poiché nel 2020 è previsto il lancio di un iPhone con supporto al 5G (grazie al modem Intel), per un iPhone con modem Apple dovremo attendere almeno il 2021.

Diverso invece il discorso del display; per quello è impensabile che Apple possa sostituire Samsung nel breve e medio periodo; e non che non c'abbiano provato, intendiamoci. Semplicemente nell'industria odierna non esistono alternative; motivo per cui, Samsung resterà lo sforna-display di riferimento pure per l'anno prossimo, e per ottime ragioni.

I nuovi display messi a punto dalla sud-coreana, infatti, integrano il modulo touch direttamente nel pannello OLED, laddove fino ad oggi era consuetudine sovrapporli su due strati diversi. Questa tecnologia, chiamata Y-OCTA (Youm On-Cell Touch AMOLED), consentirà di creare smartphone molto più sottili e leggeri, ma renderà anche più costosa la riparazione in caso di danneggiamento.

Apple ha già opzionato la tecnologia, a patto però che venga aumentata la sensibilità del Touch; cosa che Samsung afferma di poter risolvere in tempi brevi. Dunque, se tutto va come previsto, iPhone 11 sarà più sottile e leggero dei modelli attuali. Ma grosso del merito, ironia della sorte, va all'acerrima nemica.

  • shares
  • Mail