Shake 4.1: solo 499€. Ma siamo all’ultimo atto?

Apple ha rilasciato la versione 4.1, ora in linguaggio Universal, del suo software di compositing Shake. Oltre alla compatibilità con i Mac Intel, la vera grande novità sta nel prezzo, letteralmente crollato. Se prima l’applicazione costava 2499€, ora ne costa solo 499, rendendosi una soluzione alla portata anche dei produttori indie. Il software di cui

Apple ha rilasciato la versione 4.1, ora in linguaggio Universal, del suo software di compositing Shake. Oltre alla compatibilità con i Mac Intel, la vera grande novità sta nel prezzo, letteralmente crollato. Se prima l’applicazione costava 2499€, ora ne costa solo 499, rendendosi una soluzione alla portata anche dei produttori indie.

Il software di cui stiamo parlando è uno dei più competitivi ad Hollywood tanto che, come ricorderete, è stato usato per la produzione di King Kong, vincitore del premio Oscar per gli effetti speciali. Secondo Apple nei nuovi Mac processori Intel le sue prestazioni sono ancora migliori, con tempi fino a 3,5 inferiori su un MacBook Pro 2,16GHz rispetto ad un Powerbook G4 1,67GHz.

Shake rimane disponibile anche per Linux, ma sempre al prezzo di 2499€. Per richiederlo è necessario rivolgersi a [email protected]

Secondo MacRumors questa sarà l’ultima versione del software, pronto per essere sostituito da un’applicazione completamente nuova intorno al 2008. La cosa potrebbe avere a che fare con il rumoreggiato Final Cut Extreme.

Ti potrebbe interessare
Psystar: Apple chiede 2,7 milioni di dollari
iPhone

Psystar: Apple chiede 2,7 milioni di dollari

A quanto pare, nelle scorse ore si è formalizzata la proposta di Apple a Psystar per chiudere definitivamente la battaglia legale che dura ormai da più di 2 anni. Apple vorrebbe chiudere il caso con un accordo extra-giudiziale: a Psystar sarebbe stato proposto il pagamento di un risarcimento per i danni subiti oltre che l’impegno