watchOS 3.2 Beta: arriva Modalità Cinema su Apple Watch

Ecco svelato finalmente in cosa consiste la Modalità Cinema. Apple l’ha introdotta su Apple Watch con watchOS 3.2 Beta.

Parliamo di

Guarda la galleria: Modalità Cinema Apple Watch

Ecco svelato finalmente in cosa consiste la Modalità Cinema. Apple l’ha introdotta su Apple Watch con watchOS 3.2 Beta.

iOS 10.3 introduce la nuova Modalità Cinema in Centro di Controllo

La novità più interessante di watchOS 3.2 Beta è la Modalità Cinema, che serve a silenziare rapidamente le notifiche su Apple Watch e disabilitare momentaneamente l’Alza per Attivare; ciò significa in sostanza che lo schermo resta sempre nero a prescindere dai movimenti che fate o dai contatti che ricevete.

I feedback aptici continueranno a funzionare, e basterà toccare Corona Digitale o schermo per tornare ad uno stato di normale operatività.

Stando alle note di rilascio, questa feature era già inclusa in watchOS 3.1.3 ma sarà effettivamente resa disponibile per tutti gli utenti solo con l’installazione di watchOS 3.2. Inoltre, i rumors dicevano inizialmente che era una novità dedicata ad iPhone in arrivo con iOS 10.3: è evidente però che su telefono non abbia molto senso, mentre su orologio sì. (Su iPhone 8, probabilmente, ci sarà una Modalità Dark che invece servirà a vedere film in alta definizione, scommettiamo?)

watchOS 3.2 introduce inoltre l’arrivo di SiriKit su Apple Watch; ciò consente di effettuare pagamenti elettronici con le app di terze parti attraverso Siri (per esempio, per pagare una corsa Uber), prenotare un tavolo al ristorante, inviare messaggi, registrare un allenamento oppure cercare tra le foto con un semplice comando vocale.

Ti potrebbe interessare
Adobe garantisce che può fornire i migliori tool per HTML5
Applicazioni iPhone

Adobe garantisce che può fornire i migliori tool per HTML5

Ecco che Adobe sembra cambiare tono. Ipnotizzato dalle parole di Steve Jobs, il CTO di Adobe Kevin Lynch, assicura: “Faremo grandi tool per HTML5. Faremo i migliori tool per HTML5”. Siamo a San Francisco, alla Web 2.0 Expo e Jason Kincaid di TechCrunch intervista Kevin Lynch su alcuni temi scottanti: HTML5, Flash e le difficili