iOS 10: in arrivo la nuova app TextEdit? Probabilmente no

È da due anni che si vocifera di dell’arrivo di TextEdit per iPhone e iPad, e stavolta a quanto pare ci siamo. Apple se l’è lasciato scappare durante il WWDC 2016.

Parliamo di

È da due anni che si vocifera di dell’arrivo di TextEdit per iPhone e iPad, e stavolta a quanto pare ci siamo (o forse no). Apple se l’è lasciato scappare durante il WWDC 2016.

iMessage per Android: Apple spiega perché non arriverà maiApple ha convinto Unicode a rimuovere un fucile dal nuovo set di emoji

In una demo online su Metal di iOS 10, l’ultima versione delle API grafiche dedicate ai videogiochi su iPhone e iPad dedicate agli sviluppatori, si intravede un’icona molto familiare: basta guardare al minuto 17.50 di questo video. Sullì’iPad di quell’ingegnere Apple campeggia senza ombra di dubbio un’app che i comuni mortali non hanno ancora mai visto.

Parliamo di TextEdit, l’omologo iOS del semplice word processor di OS X e macOS che permette di modificare al volo semplici file di testo; benché se ne parli dalle Beta di iOS 8, una variante di TextEdit per iOS non è mai esistita, e a questo punto dubitiamo che esisterà mail per il pubblico generico.

Quando infatti iWork era a pagamento, la cosa aveva perfettamente senso: un word processor scarno e da battaglia, capace di leggere e modificare al volo i file di testo salvati su iCloud senza dover acquistare Pages. Ma ora che la suite mobile per l’ufficio di Apple è offerta in bundle gratuito con ogni nuovo acquisto, che senso ha?

Probabilmente, si tratta di un’app usata per i test interni dagli sviluppatori di Cupertino, e tale rimarrà: non sarebbe la prima né l’ultima. D’altro canto, nella demo si intravede anche GameCenter, che in teoria dovrebbe scomparire come app a sé stante, dunque è chiaro che questa versione di iOS 10 Beta è molto diversa da quelle cui hanno accesso gli sviluppatori generici. Vedremo cosa accadrà in futuro: tanto, torneremo sull’argomento molte volte.

Ti potrebbe interessare