Apple regina della Privacy Utenti secondo EFF

Electronic Frontier Foundation torna ad analizzare le politiche relative alla privacy degli utenti, e Apple fa un figurone.

Anche quest’anno, Electronic Frontier Foundation ha stilato la consueta classifica delle società high-tech che tutelano maggiormente la privacy degli utenti. Apple è una delle 9 a aggiudicarsi 5 stelle piene, mentre altri blasoni dell’industria arrancano.

A tutta Privacy: 5 estensioni per scoprire e bloccare chi vi spia su MacOS X Yosemite: Spotlight mette a rischio la privacy degli utenti?

“Questa,” spiega EFF, “è la quinta volta che Apple compare nel report, e da allora ha adottato tutte le migliori iniziative che abbiamo identificato come parte del documento. Elogiamo Apple per la sua grande attenzione verso i diritti degli utenti, la trasparenza e la privacy.” E infatti, la mela si è aggiudicata 5 stelle piene, una per ogni punto considerato nella classifica:

  • Segue le migliori indicazioni dell’industria sulla privacy
  • Documenta la policy di fornitura dei dati degli utenti alle agenzie governative
  • Documenta la policy sulla conservazione dei dati degli utenti
  • Notifica le richieste di rimozione dei contenuti da parte delle agenzie governative
  • Si oppone alle backdoor governative che spiano gli utenti
Le 5 app iOS di chat e messaging più sicure per iPhone e iPad (con sorpresa)

Le uniche società a guadagnarsi pieni voti su tutti questi fronti, a parte Apple, sono Adobe, Credo Mobile, Dropbox, Sonic, Wikimedia, WordPress, Wickr e Yahoo. AT&T e WhatsApp ne hanno ricevuta solo una, e SnapChat solo 3: il che significa che non è saggio condividere i fatti personali su quest’ultimo e ancora di più su WhatsApp; se la privacy vi sta a cuore, molto meglio iMessage e FaceTime.

Non se l’è cavata bene neppure Amazon, che si ferma a 3 stelle, né Facebook e Twitter con 4 stelle, e soprattutto molto male va anche Google e Microsoft, ciascuna con 3 stelle appena.

E considerate che Apple ha iniziato ad appuntarsi 5 stellette solo l’anno scorso, perché prima di allora ne prendeva solo una. Il salto di qualità c’è stato allorché Tim Cook promise di trasformare Apple in una società votata alla privacy degli utenti. Era settembre 2014, e da quel dì le promesse sono state ampiamente mantenute.

Qui di seguito, trovate la Gallery con la classifica al completo. Buona lettura.

Guarda la galleria: Apple Regina Privacy – EFF 2015

Ti potrebbe interessare
HomePod mini sbarca in Italia, in 3 nuovi colori
iPhone

HomePod mini sbarca in Italia, in 3 nuovi colori

Le notizie sono due. Primo, HomePod mini finalmente debutterà sul mercato italiano come aveva anticipato Cupertino nei mesi scorsi. L’altra è che, con un ritardo abissale sui concorrenti, lo smart speaker di Apple arriva in colori multipli. Feature di HomePod Piccolo ma Potente Prezzi e Disponibilità Feature di HomePodOltre che in Grigio Siderale e Bianco,