Matrox DS1: Dock Thunderbolt con USB 3.0, DVI e GigEthernet

Nelle scorse ore, Matrox ha presentato la sua DS1, una dockin station in grado di trasformare una connessione Thunderbolt in connessioni DVI, HDMI, Gigabit Ethernet, USB 2.0 e 3.0 e molto altro. Al prezzo di 249$.


La stessa Matrox che un tempo era nota per la qualità delle proprie schede grafiche, ha annunciato nelle scorse ore il DS1, una Docking Station per MacBooks e Ultrabook in grado di connettere tra loro moltissime tipologie di dispositivi eterogenei a partire da un’unica connessione Thunderbolt. E ad un prezzo relativamente abbordabile.

Alla pagine del comunicato stampa ufficiale, si legge:

Attraverso una sola connessione Thunderbolt, gli utenti possono aggiungere periferiche multiple inclusi grossi display DVI o HDMI® , una tastiera full-size e un mouse. La porta Gigabit Ethernet fornisce connettività ai network aziendali via cavo con velocità di trasferimento dati 18 volte più veloce che col WiFi. E in più, ci sono una porta SuperSpeed USB 3.0, due porte USB 2.0, un input microfono e un output casse/cuffie. Grazie al suo solido guscio in alluminio, al suo design raffinato, Matrox DS1 è il complemento ideale di uffici, dormitori scolastici o per l’uso domestico.

Il prezzo consigliato per questo gingillo è di 49 più tasse, l’equivalente grossomodo di 250€ nostrani, ovvero una cinquantina di dollari in meno rispetto all’analogo Thunderbolt Express Dock della Belkin; rispetto a quest’ultimo, tuttavia e nonostante il prezzo inferiore, il Dock Matrox possiede anche una USB 3.0. Cosa che potrebbe piacere ai professionisti, visto che tale standard deve ancora debuttare su Mac, probabilmente coi prossimi MacBook Pro in arrivo entro l’estate.

Il Matrox DS1 è atteso entro settembre, e sarà commercializzato sin da subito in tutto il mondo.

Ti potrebbe interessare
Black Friday anche su App Store
iPhone 3G iPod touch

Black Friday anche su App Store

Come riportano i cugini di mobile|blog, il Black Friday di Apple non è limitato al solo Apple Store, ma allunga la sua ombra anche su App Store.Molti sviluppatori, infatti, hanno approfittato della giornata odierna per proporre le proprie applicazioni e i propri giochi temporaneamente scontati o addirittura gratuiti.Da sottolineare che questa è iniziativa dei singoli