QR code per la pagina originale

Trademark iPad: Apple offre 16 milioni, Proview ne vuole 400

Le concertazioni per trovare un accordo con Proview sembrano giunte di nuovo al palo. Apple infatti ha messo sul piatto 16 milioni di dollari, ma Proview ne vuole 400: le servono per ripagare i debiti.

,


Pare proprio che le indiscrezioni su un possibile accordo extragiudiziale tra Apple e Proview sulla questione del trademark iPad in Cina si stiano rivelando veritiere, tant’è che ora circola sul Web perfino la somma che Cupertino avrebbe intenzione di liquidare alla società: si parla di 16 milioni di dollari, che però non sarebbero sufficienti. E i creditori intanto scalpitano.

La notizia l’ha data per primo il sito cinese Sina.com, ma poi è subito rimbalzata sul Web:

Apple ha offerto 100 milioni di Yuan (16 milioni di dollari) per lo sfruttamento dei diritti del marchio in Cina, ma la Proview -a corto di denaro- non ha mangiato la foglia. Pare che stia cercando di ottenere almeno 400 milioni di dollari per placare i suoi creditori, otto dei quali sono banche cinesi. Il reportage cita fonti vicine alle negoziazioni tra Apple e Proview.

Si tratta d’una sostanziale revisione del patto originale tra Cupertino e la Proview International Holdings Ltd, stretto sulla base d’un versamento di appena 55.000$, ma comunque inferiore ai 2 miliardi di dollari con cui i legali di Proview erano inizialmente partiti all’attacco. L’impressione è quindi comprovata: l’intera vicenda giudiziaria, ammesso che ci fosse bisogno di una conferma, somiglia sempre più ad un escamotage per ripagare i propri debiti prima che la società venga spolpata dai curatori fallimentari. Il fatto è che ogni giorno di ritardo nel lancio dell’iPad in Cina infligge ad Apple danni per milioni di dollari; e questo alla Proview lo sanno benissimo.

Video:macOS Big Sur su iPad