Piccoli cambiamenti sul nuovo iPad rendono obsoleti alcuni accessori

Minuscoli cambiamenti all’interno e all’esterno del nuovo iPad hanno reso incompatibili alcuni vecchi accessori, come l’Adattatore AV Apple o le cover di terze parti. Unica soluzione: un nuovo esborso.


Alcune impercettibili modifiche alla tipologia della componentistica interna e al loro posizionamento rende incompatibile il nuovo iPad con alcuni vecchi accessori. In particolare, parliamo del vecchio Adattatore AV digitale Apple e di alcune cover ufficiali di terze parti.

Se tentate di collegare un vecchio cavo AV di Apple all’ultima generazione di tablet con la mela, il sistema vi avviserà che l’accessorio “non è ottimizzato” per il dispositivo in uso. Poi però tutto dovrebbe funzionare grossomodo senza intoppi, almeno questo è quello che suggerisce MacOtakara in seguito alle prove effettuate:

Se connettete un vecchio Adattatore AV Apple (MC953ZM/A) piuttosto che un nuovo Adattatore Digitale AV Apple (MD098ZM/A), rilasciato assieme al nuovo iPad, gli utenti visualizzeranno un avviso di incompatibilità. Tuttavia, è sufficiente fare tap su “Ignora” per poter usare il vecchio cavo.

Le differenze tra i due adattatori non sono state documentate, ma è facile ipotizzare che c’entri qualcosa il supporto ufficiale ai 1080p. Tutto qua. Diversa invece la questione delle cover di terze parti, che in molti casi non riescono a porre in sleep il nuovo arrivato:

Nel nuovo iPad sono stati modificati i sensori magnetici dello sleep; le attuali Smart Cover di Apple, invece, non hanno problemi a gestire lo sleep nei nuovi iPad. Tuttavia, poiché la posizione o la sensibilità dei sensori magnetici è stata modificata, le cover di terze parti con sleeping magnetico potrebbero non funzionare correttamente.

Ma d’altro canto ciò non sorprende affatto; come noto, il nuovo iPad è lievemente più spesso del precedente, e quindi ogni vecchia cover che dipenda dalla forma o dalle misure del dispositivo per ancorarsi, non riuscirà a chiudersi correttamente. Prima di procedere con un acquisto, quindi, meglio attendere che i produttori si studino per bene le nuove specifiche e aggiornino di conseguenza le proprie merci. Questione di poco, in ogni caso.

Ti potrebbe interessare
Contrordine: iMac Intel vende bene. PPC non molto…
iMac iPhone

Contrordine: iMac Intel vende bene. PPC non molto…

Se Think Secret sostiene che le vendite di iMac sarebbero inferiori alle aspettative, Apple Insider lo contraddice apertamente: “contrariamente a recenti ed infondati rumor, le vendite dei nuovi iMac Intel Core Duo e dei MacBook Pro appaiono entrambe forti, secondo una ricerca dell’American Technology Research”. In particolare secondo l’analisi citata come prova, i nuovi iMac

Il Mac non è per tutti
iPhone

Il Mac non è per tutti

Non ricordo come mi sono imbattuto in un articolo del blog del Wall Street Journal — di qualche settimana fa — in cui l’autore spiega i motivi per cui non si dovrebbe passare a Mac (da Windows, in questo caso).L’autore spiega di aver sempre suggerito ai suoi lettori di passare a Mac soprattutto per la