iPad Air 2: un modello di fabbrica rivela Touch ID

Foto rubate di un modello in scala rivelano che il design dell’iPad Air 2 sarà molto simile al suo predecessore, ma la vera novità è un’altra.

Parliamo di

Un’indiscrezione portata dai venti d’Oriente afferma che le catene di montaggio della prossima generazione di iPad Air stanno per mettersi in moto. Ecco le caratteristiche attese per il dispositivo.


Aggiornamento di mercoledì 18 giugno 2014, a cura di Ruthven.

Anche per la prossima generazione di iPad Air stanno avvenendo le stesse fughe di notizie che per l’iPhone 6: un modello in scala dell’iPad Air 2 usato nelle fabbriche cinesi è stato fotografato e pubblicato online. L’iPad Air 2 mostrato nelle foto rappresenterebbe quindi un modello non funzionante di iPad di sesta generazione, ma che include tutte le caratteristiche esterne del dispositivo.

Approfondisci: iPhone 6: un modello in scala conferma forma larga e sottile

Il modello mostra quindi il design definitivo dell’iPad Air 2, del quale si possono notare le dimensioni e la disposizione delle fotocamera e dei tasti. In apparenza, il design è molto simile all’attuale iPad Air, con alcune piccole modifiche però, come un microfono affiancato alla camera posteriore. La novità di maggiore rilievo che spunta da queste fotografie -le prime relative al prossimo iPad Air- è la presenza di tasto Home con riconoscimento delle impronte digitali, meglio conosciuto come Touch ID.

Tutti i dettagli in: Touch ID, cos’è e come funziona il sensore di riconoscimento

Il tasto Home circolare e bordato di metallo è evidente nelle fotografie e rivela la presenza del Touch ID. La notizia della sua presenza nell’iPad Air 2 aveva già circolato ed era considerata quasi certa, ma questa ne è la prima conferma visiva. Gli analisti avevano supposto l’inclusione del sensore di impronte Touch ID in tutte e nuove generazioni di iPhone e iPad: iPhone 6, iPad Mini 3 ed iPad Air 2.

Guarda la galleria: iPad Air 2, modello in scala

Un’altra sorpresa che emerge da queste fotografie rubate è l’assenza del pulsante di blocco. Forse la sua mancanza è dovuta al fatto che si tratta di un modello e non di un dispositivo reale, ma il mistero rimane. Il nuovo iPad Air 2 includerà inoltre un processore A8 più performante e una fotocamera da 8 megapixel.

Via | Phone Arena

iPad Air 2, Processore A8 aggiornato e Fotocamera da 8 Megapixel

ipad-air2
Scritto da: Giacomo Martiradonna – giovedì 12 giugno 2014

L’iPad Air nella versione attuale è in circolazione da esattamente 223 giorni, e si avvicina inesorabilmente al momento del pensionamento sancito dall’arrivo dei modelli aggiornati; cosa che stimiamo dovrebbe avvenire entro i prossimi 100-150 giorni circa, almeno basandoci sulla media del ciclo di prodotto. Ecco perché non sorprende che dalla Corea giungano voci che parlano dell’inizio della produzione delle componenti chiave destinati alla seconda generazione. Lo rivela il sito coreano ETNews (qui la traduzione automatica di Google).

Stando ai nuovi rumors, pare che Apple darà inizio alla creazione dei display il mese prossimo, e poco dopo faranno seguito i moduli fotocamera e diversi altre componenti. Il pannello LCD dovrebbe restare il medesimo dell’iPad Air attuale, caratterizzato da una risoluzione di 2048 x 1536 spalmati su 9,7″ di ampiezza. Il grosso della produzioe uscirà dagli impianti di LG Display, ma Samsung e Sharp dovrebbero accodarsi per dare una mano.

In teoria non ci si aspetta modifiche significative al design, quanto piuttosto qualche miglioria generalizzata all’hardware e dunque alle prestazioni. La fotocamera posteriore dovrebbe essere aggiornata con lo stesso sensore da 8 Megapixel (contro i 5 Megapixel attuali) dell’iPhone 5s, il che garantirà scatti nettamente superiori soprattutto in condizioni di bassa luminosità.

Approfondisci su Clickblog: iPhone 5s, la fotocamera iSight perde colpi rispetto alla concorrenza?

E con iOS 8, dovrebbero giungere anche la modalità Panoramica e soprattutto l’atteso Time Lapse che abbiamo avuto modo di vedere in azione in un video spettacolare solo pochi giorni fa.

Oltre ala fotocamera, ovviamente, il nuovo Air includerà un processore A8 più performante e gentile sulla batteria, e soprattutto il sensore di impronte digitale Touch ID.

Leggi anche: Touch ID, confermata l’integrazione su iPhone 6, iPad Air 2 e iPad Mini 3

Al momento non abbiamo vaticini sulla possibile data di debutto, ma possiamo ragionevolmente ipotizzare un evento di presentazione in autunno, tra settembre e ottobre, dopo il lancio di iWatch ma prima dell’arrivo sul mercato degli iPhone 6 da 5,5″. Gli iPad mini Retina dovrebbero arrivare quasi certamente nel medesimo periodo, con più o meno le stesse novità.

Ti potrebbe interessare
Neppure BlackBerry PlayBook è un Pad killer
iPad 2

Neppure BlackBerry PlayBook è un Pad killer

Niente da fare, per quanto ci si impegnino siamo ancora lontani dall’avere competitor degni di nota, questa è la triste realtà, e il problema -intendiamoci- è di noi consumatori che vediamo ridotta le possibilità di scelta. Dopo il flop delle vendite del Motorola Xoom, ora è il tragico turno di RIM Blackberry Playbook, liquidato dagli

Steve Jobs nascose l’esistenza di iPad a Eric Schmidt?
iPad

Steve Jobs nascose l’esistenza di iPad a Eric Schmidt?

Anche (e forse soprattutto) nel mondo delle aziende della Silicon Valley ci sono degli aneddoti che possono sembrare buffi e a tratti anche inventati, ma che chi ama seguire la scena del mondo “2.0” conosce come un qualcosa all’ordine del giorno. Viene così fuori che ai tempi in cui Eric Schmidt era ancora parte del

Nuovi MacBook Pro: l’autonomia dura meno del previsto
MacBook Pro

Nuovi MacBook Pro: l’autonomia dura meno del previsto

Una delle novità più interessanti dei nuovi MacBook Pro da 15″ e 17″ è il cambio automatico della scheda video, con attivazione al volo a seconda del carico di lavoro. Stando alle prime segnalazioni degli utenti, tuttavia, pare che il Sistema Operativo tenda ad attivare la scheda discreta anche senza effettiva necessità, dissipando la carica