Mac OS X Lion attiva Time Machine anche sui dischi locali

Anche Time Machine appare fra le varie novità che la beta di Mac OS X Lion ci ha svelato. Lo strumento di salvataggio automatico dei dati ha ormai guadagnato la capacità di lavorare anche in locale, su un hard disk interno.I salvataggi in questione vengono chiamati “Local Snapshots” e possono venire effettuati in background dal



Anche Time Machine appare fra le varie novità che la beta di Mac OS X Lion ci ha svelato. Lo strumento di salvataggio automatico dei dati ha ormai guadagnato la capacità di lavorare anche in locale, su un hard disk interno.

I salvataggi in questione vengono chiamati “Local Snapshots” e possono venire effettuati in background dal sistema ogni ora. Beninteso, in caso di problemi al disco rigido, i dati saranno perduti, visto che il backup viene così effettuato sullo stesso supporto. Sembra però che questa opzione sia stata introdotta pensando agli utenti dei MacBook e MacBook Pro: i dati vengono salvati mentre si è disconnessi dall’hard disk esterno e, una volta rientrati e collegati al sistema di backup, Time Machine sincronizza questi backup locali con quelli registrati sul disco esterno.

Mac OS X Lion include anche una funzione chiamata “Versions” che conserva tutte le copie di un documento e propone un’interfaccia per risalire a una versione precedente, recuperando informazioni eventualmente cancellate. Si tratta di un sistema di version control, molto usato in certi ambiti tecnici e di ricerca e che è integrato da anni nei sistemi Linux. L’interfaccia di Versions è molto simile a Time Machine, difatti i due sistemi hanno molte caratteristiche in comune.

[Via 9to5mac]

Ti potrebbe interessare