SCiO, lo scanner molecolare per iPhone che rivoluzionerà la vostra vita

Si chiama SCiO, è uno scanner molecolare per iPhone che sta nel palmo di una mano, e sta per rivoluzionare la nostra vita. Il progetto è stato lanciato su Kickstarter.

Dopo tre anni di ricerca, l’israeliana Consumer Physics ha creato uno scanner molecolare tascabile chiamato SCiO che permette di conoscere la composizione chimica di cibi, farmaci e molto altro, o perfino il grado di dolcezza della frutta che intendiamo comprare, prima ancora di sbucciarla. Ma le possibilità sono davvero infinite.

SCiO può essere usato ad esempio per determinare le calorie di un piatto, di un condimento o di un ingrediente, o per ricavarne il contenuto in grassi e zuccheri. Si può avvalersene per stabilire l’autenticità di un farmaco (quando si è in vacanza in certi paesi del mondo, potrebbe salvare una vita), controllare le condizioni del suolo in un vaso o per conoscere il grado di idratazione delle foglie di una pianta, e -se non adeguato- procedere con l’annaffiatura. Si può verificare la presenza di metalli allergizzanti, e prevenire le orticarie, e ognuna di queste informazioni viene verificata, catalogata e può essere condivisa sui social network.

L’apparecchio è estremamente piccolo e sofisticato, e funziona in abbinamento ad un’app specifica attraverso la connessione Bluetooth Low Energy. La scansione inizia con l’emissione di un fascio nel campo del vicino infrarosso, e la luce riflessa viene poi analizzata dal sensore interno, detto spettrometro. Poiché ogni molecola interagisce in un modo specifico e prevedibile con la luce, è possibile stabilire quali e quante molecole sono presenti nel campione. Ovviamente, non era possibile infilare in un gingillo tanto piccolo tutta la tecnologia presente negli spettrometri professionali da migliaia di Euro. Consumer Physics ha lasciato solo lo stretto necessario e l’ottica a basso costo: l’elaborazione dei dati vera e propria avviene sui server della società grazie a sofisticatissimi algoritmi, e i risultati vengono forniti in tempo reale grazie ad Internet.

È una tecnica molto simile a quella che Apple sta esplorando per conoscere i livelli di glucosio e ossigeno nel sangue senza dover ricorrere ad aghi o procedure più invasive. Si pensava addirittura che potesse finire sulla prima generazione di iWatch, ma a quanto pare l’implementazione risulta ancora troppo complessa per un prodotto di massa.

Grazie a questo innovativo approccio, si può costruire uno scanner molecolare ragionevolmente affidabile per un costo inferiore ai 300$ (circa 215€).

SCiO è un progetto davvero interessante, con tutte le carte in regola per rivoluzionare il nostro modo di vivere e forse perfino di salvare vite umane. Per il momento è ospitato su Kickstarter, e ha già raggiunto quasi 900.000 dollari di finanziamento contro una richiesta base di appena 200.000 dollari. Il primo scaglione per ottenere uno SciO era di 149 dollari, ma questa opzione è andata letteralmente a ruba; attualmente, servono 199 dollari, ed esistono pacchetti per tutti i gusti, compresi gli smanettoni e gli hacker. Per maggiori informazioni, potete consultare la pagina ufficiale del progetto.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
Ti potrebbe interessare